rodano-600x400

VAN GOGH ALIVE

VAN GOGH ALIVE

La bellezza di una natura nei suoi diversi aspetti, la sofferenza del vivere si intrecciano nel pensiero di uno tra i più grandi protagonisti dello scenario artistico dell’Ottocento: Van Gogh.

Lo scrittore francese d’avanguardia Octave Mirbeau, nel percepire la tensione, l’angoscia ed il malessere esistenziale che Van Gogh proiettava nella sua opera. diceva di lui: “Non si era immedesimato nella natura, aveva immedesimato in se stesso la natura, l’aveva obbligata a piegarsi, a modellarsi secondo le forme del proprio pensiero, a seguirlo nelle sue impennate, addirittura a subire le sue deformazioni”.

VAN GOGH ALIVE
VAN GOGH ALIVE

Per entrare con gli occhi, la mente nelle atmosfere legate agli spazi naturali e ai luoghi frequentati da questo artista straordinario, il cui rapporto con la realtà era sempre più sfuggente ed inconciliabile, basta attraversare il percorso virtuale proposto dalla mostra multimediale VAN GOGH ALIVE . The Experience in corso a Torino presso la Promotrice delle Belle Arti, che coniuga la straordinaria arte del pittore olandese alle innovative tecnologia video Sensory4. Un modo nuovo per interagire con l’arte di Van Gogh ed entrare più da vicino nel tessuto narrativo della sua opera che riflette il suo spirito libero e inquieto, in conflitto con una società dalla quale si è sentito escluso. Prima commerciante d’arte, poi predicatore come missionario fra i minatori del Burinage, a trent’anni

VAN GOGH ALIVE
VAN GOGH ALIVE

finalmente trova la sua strada nella pittura, che diventa strumento per dar voce alle sue inquietudini. I difficili rapporti famigliari, gl impossibili legami con donne dalle quali non è mai stato capito fino in fondo, il suo eterno conflitto interiore, lo hanno portato ad interrogarsi sul significato dell’esistenza e del proprio essere nel mondo. Sono questi interrogativi e le sue emozioni ad attraversare le tele che  qui prendono vita in un percorso virtuale ad accompagnare il visitatore in un viaggio visivo attraverso i Paesi Bassi, Arles, Saint Rémy e Auvers-sur-Oise, dove l’artista ha dato vita a molti dei suoi capolavori.

Attraverso oltre 3.000 immagini la mostra propone un percorso evocativo in cui ogni superficie è trasformata in “arte”: pareti, colonne, soffitti, e persino i pavimenti riflettono gli scenari dei suoi dipinti tra interni ed esterni. Ecco che tutt’intorno si è immersi nelle atmosfere calde dei campi di girasoli, o in quelle malinconiche dei notturni dove il cielo si accende di una luce intensa, o ancora negli interni silenziosi della

VAN GOGH ALIVE
VAN GOGH ALIVE

sua cameretta .Pittore per necessità non per vocazione, Van Gogh porta avanti una tecnica tutta personale in grado di dare forma e corpo al proprio orizzonte immaginario dove la realtà e trasfigurata in funzione delle proprie percezioni interiori.

Dal 1880 al 1890 anno della sua morte prematura per suicidio con un colpo di rivoltella, Van Gogh lavora intensamente realizzando un elevatissimo numero di opere (più di 850) mostrando una personalità ed uno stile libero di esprimersi secondo i ritmi dei diversi stati d’animo. Così dalla visone trasfigurata della realtà emerge un complesso mondo interiore espressione dell’angoscia esistenziale. Un modo soggettivo con cui percepisce la realtà di cui esprime non tanto fatti e situazioni, quanto il significato umano e le emozioni.

Dal periodo olandese in cui sulla scia di Dammier e Millet si sofferma sul problema sociale guardando alla fatica e al duro lavoro dei contadini descritti attraverso toni cupi e contrasti di luci e ombre, passa all’interludio parigino a contatto con alcuni fra gli artisti d’avanguardia tra cui Tolouse Lautrec, ed è in questo periodo che scopre la bellezza dei colori con cui cattura nuovi  ambienti Ad Arles ha inizio il periodo più drammatico e più produttivo per l’artista che stende ulteriormente il colore in ampie campiture

VAN GOGH ALIVE
VAN GOGH ALIVE

accentuando i contorni delle linee. Ecco la poesia di Le jardin de la Maison de Santé (1889), e il mistero unito a malinconia della Notte stellata sul Rodano, ecco il fascino de Il Vecchio Mulino (1888) e del Ponte di Langlois (1888) per giungere al dramma della vita che affiora con tutto il suo tormento  in Campo di grano con volo di corvi (1890) opera che chiude la tormentata esistenza di un artista senza eguali. Così entro questo percorso dove interagiscono colore, luce e suono, le opere di Van Gogh sembrano prendere vita avvolgendo lo spettatore che ne può ammirare ogni caratteristica sia riguardo l’uso del colore dapprima intenso e a tratti solare e poi cupo, sia lo stile e il contenuto mettendo in risalto attraverso video e fotografie le fonti di ispirazione.  L’arte secondo Van Gogh deve mirare alla verità, deve divenire voce della forze profonde del pensiero, non una superficiale rappresentazione della sensazione o emozione, ma un articolato interagire di stati d’animo per una ricerca etica della stessa realtà.

“VanGogh Alive” sta richiamando visitatori da ogni parte del mondo per la sua forma d’espressione moderna e tecnologica e l’originalità con cui regalala nuove emozioni..

Silvana Lazzarino

 

 

VAN GOGH ALIVE. The Experience

Torino: Promotrice delle Belle Arti

Orari: tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00

Per informazioni: 011 2632323

Fino al 26 Giugno 2016

E-Mail info: info@vangoghtorino.it

Sito ufficiale: http://vangoghtorino.it

 

Altri articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/