Festival Remover Roma con Santiago

Cammino di Santiago,a Roma tra arte, musica, cinema e teatro

Roma per tutto il mese di ottobre si veste della magia, entusiasmo creatività proprie della cultura spagnola ripercorrendo le tappe più significative del cammino di Santiago.. E’ quanto proposto dal Festival Remover Roma con Santiago che in questa prima edizione si propone di  far conoscere il lavoro di alcuni dei maggiori artisti che provengono dalle varie regioni spagnole attraverso cui passa il Cammino di Santiago. Presentato lo scorso 14 settembre 2017 presso la sede dell’Ambasciata di Spagna in Italia a Palazzo Borghese, alla presenza dell’Ambasciatore di Spagna in Italia, Jesús Manuel Gracia Aldaz, organizzato dall’Ambasciata di Spagna in Italia in collaborazione con l’Associazione Europea delle Vie Francigene e realizzato grazie al patrocinio di Indra, il Festival prevede un ricco programma di appuntamenti culturali tra arte, musica, teatro e cinema che permetterà di ripercorrere le varie tappe del Cammino di Santiago,

Per un mese dal 2 ottobre al 2 novembre 2017 si potrà scoprire il fascino della cultura spagnola nelle sue diverse forme raccontata attraverso diversi eventi che troveranno spazio entro i luoghi più rappresentativi della stessa cultura spagnola a Roma: quali la Real Academia de España en Roma l’Istituto Cervantes e la Escuela Espanola de Historia y Arqueologia en Roma.

Cammino di Santiago. Festival  Remover

Il grande concerto di Uxia, considerata una delle esponenti più importanti della musica galiziana aprirà il festival il 2 ottobre presso la Reale Accademia di Spagna. Lo stile di questa cantante si caratterizza per la fusione di musica tradizionale galiziana con il Fado genere di musica popolare protoghese e i ritmi brasiliani. Tra i più importanti riconoscimenti ricevuti va citato il Premio della Critica Galizia 2016. A seguire vi sarà l’inaugurazione della grande mostra collettiva “Muchos Caminos” presso la Real Academia de España dove protagonisti saranno artisti spagnoli contemporanei e stranieri che hanno legato in qualche modo il loro lavoro al Cammino.

Sempre in ambito musicale tra gli appuntamenti il 27 ottobre presso la Reale Accademia di Spagna si esibirà in concerto Carmen Paris compositrice, pianista ed eccezionale cantante, che è riuscita a farsi strada nel mondo della musica esplorando diversi generi che ha saputo unire con grade maestria come la jota con il jazz e il tango, e ancora musica andina, cubana, arabo andalusa. E’ stata insignita del Premio Nacional de Músicas actuales 2014, rilasciato dal Ministero della Cultura per aver elevato la jota a livello internazionale con la sua voce travolgente.

Cammino di Santiago. Festival Remover
Cammino di Santiago. Festival Remover

Ancora musica il 29 ottobre sempre alla Reale Accademia di Spagna con il concerto di Maria del Mar Bonet, voce tra le più rappresentative della cultura Mediterranea che con questo concerto, accompagnata dal chitarrista valenciano Borja Penalba, chiuderà la sua carriera cinquantennale durante la quale si è esibita in diversi luoghi d’Europa, Nord Africa, Stati Uniti, America Latia e Giappone, oltre ad aver preso parte alla ricerca di nuove forme artistiche.

In ambito letterario presso l’Istituto Cervantes a Roma. il 2 novembre alle ore 18.00 Agustín Sánchez Vidal professore di Storia del Cinema all’Università di Saragozza, saggista, sceneggiatore, scrittore, tra più grandi studiosi dei registi Luis Buñuel e Carlos Saura, presenterà “Buñuel y el Camino de Santiago”. A Carlos Saura, una delle figure chiave della storia del cinema spagnolo è dedicato

Cammino di Santiago Festival Remover
Cammino di Santiago Festival Remover

l’incontro che si terrà il 6 ottobre alla Casa del Cinema dove verrà proiettata la sua nuova opera “Jota, de Saura” dedicata all’Aragona sua terra d’origine. Sempre alla Casa del Cinema il 7 ottobre, sarà la volta del regista, sceneggiatore e attore Oliver Laxe, riconosciuto e premiato a Cannes e a livello internazionale, che presenterà “Todos vòs sodes capitans”.

Oskar Alegrìa presenterà “Emak Bakia baita”, documentario dedicato al soggiorno basco di Man Ray, attraverso la ricerca della casa in cui l’artista girò un film d’avanguardia quasi del tutto sconosciuto e che non figura in nessun archivio. Isabel Muñoz, fotografa di fama internazionale, due volte vincitrice del World Press Photo, che centra il suo lavoro sullo studio del corpo umano, porterà il documentario “Angalia Mzungu”, quale testimonianza di un suo viaggio compiuto in Congo. Tra gli appuntamenti dedicati al teatro il 4 ottobre si terrà “Beatus”, spettacolo incentrato sull’Apocalisse di Giovanni con scene cantate tra tradizione popolare e liturgia. Il Festival prevede anche laboratori artistici per bambini curati da Maria Angeles Vila, per introdurre i giovani entro questo viaggio alla scoperta del Camino de Santiago.

Silvana Lazzarino

 Festival Remover Roma con Santiago

Le sedi: la Real Academia de España en Roma

l’Istituto Cervantes la Escuela Espanola de Historia y Arqueologia en Roma.

dal 2 ottobre al 2 novembre 2017

Per informazioni: www.piazzadispagna.es

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/solidarieta-e-spettacolo-con-il-photofestival-attraverso-le-pieghe-del-tempo/

http://www.ildispari24.it/it/milena-petrarca-omaggia-artemisia-gentileschi/

http://www.ildispari24.it/it/magic-blue-ray-e-la-bibliolettura-interattiva/

http://www.ildispari24.it/it/al-micro-di-roma-il-rivisitismo-di-fulvio-bernardini/

http://www.ildispari24.it/it/angela-tiberi-e-il-suo-gioco-damore-presentato-a-pontinia/

http://www.ildispari24.it/it/il-meraviglioso-mondo-di-wal-a-villa-torlonia/

http://www.ildispari24.it/it/antufiev-e-la-mostra-eternal-garden-a-roma/

 

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

 

Daniele Pecci interpreta Enrico V al Globe Theatre

ENRICO V AL SILVANO TOTI GLOBE THEATRE CON DANIELE PECCI REGISTA E INTERPRETE PRINCIPALE

Composto tra 1598 ed il 1599 L’ENRICO V è un dramma in cinque atti, poco rappresentato tra quelli scritti da Shakesperare, che si sofferma sulla vicenda storica e umana del re Enrico V, sovrano saggio e audace, vittima di inganni interni alla sua corte che alla fine con la vittoria della battaglia di Azincourt rivendica il suo diritto al trono di Francia.

Enrico V con Daniele Pecci al Globe Theatre

A dare una nuova visibilità a questa storia avvincente e affascinante è il regista DANIELE PECCI attraverso l’innovazione scenica e la capacità di fare interagire il pubblico facendo appello all’ immaginazione. Al Silvano Toti Globe Theatre. dopo il successo del monologo interpretato da un eccellente Gigi Proietti in “Edmund Kean”, a partire dal 21 luglio 2017 andrà in scena questo adattamento del dramma shakespeariano dove Daniele Pecci interpreterà le vicende che portarono Enrico V alla rivendicazione del regno francese ai danni di Carlo VI.

Enrico V con Daniele Pecci al Globe Theatre

II coro che apre gli atti e la disposizione scenica ben si prestano alla struttura ovale originaria del Globe: infatti più di ogni altro testo “l’Enrico V” è estremamente connesso con la forma del teatro e l’adattamento sottolinea la complementarietà tra la componente scenica e il testo rappresentato. Nella messa in scena della vicenda di Enrico V alla conquista del Regno di Francia dove si intrecciano elementi epici ed aspetti farseschi alternando un linguaggio magniloquente ad espressioni più basse proprie da commedia, il CORO rappresenta un elemento aggiuntivo volto a spiegare e commentare le varie scene del dramma, unitamente ad una funzione

Enrico V con Daniele Pecci al Globe Theatre

pedagogica esplicativa propria del teatro. Da sottolineare, infine, lo stretto legame tra questo testo e il teatro Globe. Come afferma Daniele Pecci “Shakespeare pensò la quasi totalità delle sue opere per il Globe o per teatri pubblici che ne avevano grosso modo le stesse fattezze. Nell’Enrico V questo legame si fa esplicito con la famosa battuta del coro “…possiamo forse far entrare in questa ‘O’ di legno anche i soli elmi, che quel giorno, atterrirono l’aria di Azincourt?” al punto che Lawrence Olivier stesso ambientò emblematicamente l’inizio e la fine del suo film colossal proprio all’interno del Globe”. E prosegue “Lo spettacolo vorrebbe avvalersi prima di tutto di una traduzione agile e scorrevole che io stesso sto curando, della presenza di un nutrito cast di attori, di costumi d’epoca, e qualche elemento scenico…il resto dovrà essere un’invenzione; così come il teatro semplice vuole”.

La rappresentazione sarà al teatro fino al 6 agosto fatta eccezione per lunedì 24 e 31 luglio giorni in cui andrà in scena lo spettacolo diretto da Francesco Sala e interpretato da Pamela Villoresi IL CANTO DI SHAKESPEARE, un viaggio nel mondo del bardo con il contributo di musiche e canzoni da lui utilizzate all’interno delle sue opere.

Silvana Lazzarino

IL SILVANO TOTI GLOBE THEATRE è un teatro di Roma, che ricostruisce filologicamente il Globe Theatre di Londra, il più famoso teatro del periodo elisabettiano La stagione 2017 del Silvano Toti Globe Theatre – unico teatro elisabettiano d’Italia, nato nel 2003 grazie all’impegno dell’Amministrazione Capitolina e della Fondazione Silvano Toti per una geniale intuizione di Gigi Proietti – è promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale con la produzione di Politeama srl e l’organizzazione e comunicazione di Zètema Progetto Cultura.  Anche quest’anno nelle sere di spettacolo sarà attivo il Globar.

INTERPRETI (in ordine alfabetico) SERGIO BASILE MARCO BONADEI ALESSIO D’AMICO PIERPAOLO DE MEJO PIETRO DE SILVA MAURIZIO DI CARMINE MARIACHIARA DI MITRI MARTINO DUANE VITO FAVATA SEBASTIAN GIMELLI MOROSINI GIANLUCA GOBBI MARCO IMPARATO ROBERTO MANTOVANI DANIELE PECCI RAFFAELE PROIETTI MAURO RACANATI MAURO SANTOPIETRO FRANCESCA ROMANA SUCCI ANTONIO TINTIS CARLO VALLI SCENE E COSTUMI Susanna Proietti, MUSICHE Patrizio Maria D’Artista.AIUTO REGIA Raffaele Latagliata, DISEGNO LUCI Umile Vainieri. PROGETTO FONICO Franco Patimo.

ENRICO V

Adattamento e Regia di Daniele Pecci

Prodotto da Politeama srl.

SILVANO TOTI GLOBE THEATRE

Largo Aqua Felix, 00197 Roma Telefono: 06 0608

Dal 21 luglio al 6 agosto ore 21.15

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia scritti da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/solidarieta-e-spettacolo-con-il-photofestival-attraverso-le-pieghe-del-tempo/

http://www.ildispari24.it/it/milena-petrarca-omaggia-artemisia-gentileschi/

http://www.ildispari24.it/it/magic-blue-ray-e-la-bibliolettura-interattiva/

http://www.ildispari24.it/it/al-micro-di-roma-il-rivisitismo-di-fulvio-bernardini/

http://www.ildispari24.it/it/angela-tiberi-e-il-suo-gioco-damore-presentato-a-pontinia/

http://www.ildispari24.it/it/il-meraviglioso-mondo-di-wal-a-villa-torlonia/

http://www.ildispari24.it/it/antufiev-e-la-mostra-eternal-garden-a-roma/

 

Napoli rende omaggio a Totò a 50 anni dalla sua scomparsa

TOTO’ PROTAGONISTA DELLA MOSTRA CHE APRE A NAPOLI IN TRE SEDI PALAZZO REALE, MUSEO CIVICO DI CASTEL NUOVO E CONVENTO DI S. DOMENICO MAGGIORE

La sua risata contagiosa, il suo humor inconfondibile ne hanno fatto l’attore per eccellenza capace con la sua ironia e mimica di conquistare un pubblico sempre più vasto. Stiamo parlando di Totò rivalutato solo dopo la sua morte e pertanto affiancato a grandi nomi quali Charlie Chaplin e Buster Keaton, mai stanco di improvvisare passando dal teatro al cinema alla televisione, capace come pochi di raccontare con una comicità pungente e affettuosa attraverso i suoi personaggi, le diverse sfaccettature dell’uomo e della società a lui contemporanea. Di particolare interesse è il suo essersi soffermato sulla realtà sociale povera del dopoguerra alle prese con le difficoltà quotidiane e la voglia di ricominciare, restituita con una sottile ironia che me smorzava il dramma.immagine-in-evidenza-per-emmegi

In occasione del cinquantenario della scomparsa di Totò (Antonio de Curtis) avvenuta il 15 aprile 1967, e nell’ambito delle celebrazioni che si terranno in suo ricordo, la città di Napoli accoglie la suggestiva mostra Totò Genio, la prima grande antologica dedicata al grande attore comico per sottolinearne la grandezza. Un uomo di spettacolo a trecentosessanta gradi:  artista del palcoscenico e del set che continua ad affascinare rivedendolo in pellicole che hanno fatto la storia da “Totò le Mokò” (1949), a “Signori si nasce” (1960)  da “Napoli milionaria” (1950) a Totò e Peppino divisi a Berlino” (1962) fino a “Totò contro i quattro” (1963) e “Uccellacci uccellini” (1966), senza dimenticare “La banda degli onesti” (1956) e “Totò Peppino e…la malafemmina” (1956).

Totò Genio. Mostra a Napoli ( dal film Signori si nasce)

Dislocata in tre sedi della città l’esposizione promossa e co -organizzata dal Comune di Napoli in collaborazione con le maggiori istituzioni culturali del paese, l’Istituto Luce, il Polo Museale della Campania – Palazzo Reale, la RAI, la Siae – Società italiana degli Autori ed Editori, con il contributo di Rai Teche e dell’Archivio Centrale dello Stato e voluta dall’Associazione Antonio de Curtis, ripercorre la carriera di Totò dando ampio spazio alla sua figura poliedrica che ha sempre saputo stupire raccontando aspetti della vita gioiosi e malinconici, giocando sull’improvvisazione e l’imprevisto con quell’ingenuità cui legava un’ ironia spesso beffarda e pungente fonte di soluzione per uscire da situazioni non sempre facili.

Totò Genio. Mostra a Napoli. (dal film Totò Peppino e la malafemmina)

Curata da Alessandro Nicosia, che ha coordinato anche la direzione generale del progetto, insieme a Vincenzo Mollica, la mostra prodotta da C.O.R, Creare Organizzare Realizzare, mette in luce la figura poliedrica di Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfiro – genito Gagliardi De Curtis Di Bisanzio, più brevemente Antonio de Curtis e conosciuto al grande pubblico come Totò simbolo dello spettacolo comico in Italia, un artista a tutto tondo, attore di teatro e di cinema (sono 97 i film da lui interpretati) ma anche poeta e autore di  canzoni, considerato da Fellini un artista senza tempo. Entro gli spazi  del Museo Civico di Castel Nuovo (Maschio Angioino), Palazzo Reale e il Convento di San Domenico Maggiore. si sviluppa il percorso dedicato alla vita e all’arte di un genio intramontabile attraverso centinaia di documenti tra fotografie, filmati, costumi di scena, locandine di film, interviste, disegni, riviste e giornali d’epoca, spezzoni cinematografici e televisivi e ancora manoscritti personali, lettere, cimeli e materiale inedito,

Il rapporto tra Totò e i grandi della cultura del Novecento “Genio tra i geni” viene ripercorso negli spazi della. Cappella Palatina del Museo Civico di Castel Nuovo  con le interviste a personaggi di spicco della cultura e dello spettacolo italiani tra cui: Dario Fò, Roberto Benigni, Andrea Camilleri, Mina, Fiorello che raccontano il loro legame con Totò e quello che il grande attore ha rappresentato per loro. Accanto alle interviste sono i disegni che Fellini realizzati per Toò e quelli realizzati negli anni ’50 da Ettore Scola per la rivista satirica “Marc’Aurelio” e gli oltre trenta schizzi di Pasolini per “La terra vista dalla luna”, episodio del film Le streghe (1967) interpretato da Totò. Senza dimenticare i disegni di celebri fumettisti come Crepax, Pratt, Manara, Onorato e Pazienza, ed i lavori di giovani artisti ispirati dalla sua figura.

Totò Genio. Mostra a Napoli

Totò, che spettacolo!” La vita, il varietà, la poesia, le canzoni, la biblioteca, le cose di Totò (il famoso baule). L’Istituto Luce  e la Rai per Totò è la sezione allestita presso  Palazzo Reale  Sala Dorica. In essa iene analizzato il rapporto tra Totò e le arti passando dai costumi di scena originali, ai filmati e installazioni multimediali”, per poi trovarsi di fronte all’immancabile baule di scena, che Totò portava sempre con se nei teatri e nei set cinematografici. Il baule di scena, affidato, custodito e successivamente donato da Totò a suo cugino e segretario Eduardo Clemente, attualmente è custodito dal figlio Federico, che lo ha messo a disposizione per l’esposizione. Il lato più intimo e distante dai riflettori del genio della risata traspare dalle quattro poesie inedite qui esposte rivelatrici e custodi di sentimenti e sensazioni profonde esclusive del grande attore.

Il percorso si chiude con “Dentro Totò” allestito presso il Convento di San Domenico Maggiore (Grande Refettorio e Piccolo Refettorio) attraverso le cui diverse sezioni si possono scoprire nuovi aspetti della figura del grande artista, un Totò più “privato” come attraverso le 250 fotografie in cui è ripreso nei fuoriscena dei suoi film, nei momenti di vita quotidiana, nelle serate mondane, fotografie che rivelano le sue passioni, come quella per gli animali.

Totò Genio Mostra a Napoli. Dal film Totò Peppino e la dolce vita
Totò Genio Mostra a Napoli. Dal film Totò Peppino e la dolce vita

Totò e il cinema, allestita nel Piccolo Refettorio, che apre le sezioni di quest’ultima parte del percorso, presenta manifesti, locandine e fotobuste dei 97 film che hanno visto protagonista Totò e che lo hanno fatto conoscere al grande pubblico. Totò e la pubblicità racconta un aspetto meno noto della sua carriera: anche Totò, come altri personaggi del cinema e della televisione, ha fornito la propria testimonianza diretta sulla qualità dei prodotti italiani. E’ stato testimonial di diversi prodotti come per la Lambretta nel 1957 insieme a Franca Faldini, o per pubblicizzare il famoso bacio della Perugina.

Sempre in questa terza sezione vengono raccontati i suoi funerali: il primo a Roma, il secondo a Napoli e il terzo nel Rione Sanità a Napoli, dov’era nato. Fotografie, filmati storici provenienti dall’Archivio Luce e dalla Rai, giornali e ricordi, testimoniano il sentito addio che Napoli ha rivolto al suo più grande artista. Il catalogo, edito da Skira, è introdotto da una prefazione di Goffredo Fofi.

Silvana Lazzarino

.

TOTO’ GENIO

Napoli – Palazzo Reale,  Museo Civico di Castel Nuovo (Maschio Angioino e Convento di San Domenico Maggiore

dal 13 aprile al 9 luglio 2017

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/le-installazioni-di-matteo-negri-alla-lorenzelli-arte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-20/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/tnago-in-mostra-a-villa-torlonia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/linstallazione-30-metri-auto%C2%B7bio%C2%B7grafia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/libro-diventa-opera-darte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/venezia-scarlatta-lotto-savoldo-cariani/

   Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/matteo-negri-in-mostra-a-milano/

http://www.ildispari24.it/it/patrizia-canola-alla-triennale-di-arti-visive-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/l-arte-guarda-alla-disabilita-con-petar-pitocco/

http://www.ildispari24.it/it/alina-kalczynska-il-libro-diventa-opera-darte/

http://www.ildispari24.it/it/lotto-savoldo-cariani-in-mostra-a-palazzo-barberini/

http://www.ildispari24.it/it/controcosmo-i-dipinti-oltre-il-visibile-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-essere-il-cambiamento-oggi/

http://www.ildispari24.it/it/per-fare-la-differenza-lassociazione-con-tatto/

http://www.ildispari24.it/it/gli-scatti-di-carlo-e-maurizio-riccardi/

http://www.ildispari24.it/it/caravaggio-arte-musica-e-scena/

http://www.ildispari24.it/it/gli-scatti-di-carlo-e-maurizio-riccardi/

http://www.ildispari24.it/it/eugenia-serafini-il-segreto-stupore-degli-alberi/

http://www.ildispari24.it/it/magic-blue-ray-incontro-di-bibliolettura-interattiva/

http://www.ildispari24.it/it/a-venezia-alla-galleria-bugno-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/a-napoli-in-mostra-lerotismo-di-helmut-newton/

http://www.ildispari24.it/it/ascolto-e-consapevolezza-con-il-valore-del-femminile/

DONNE PERSEPHONE IN SCENA A ROMA A VILLA TORLONIA

DONNE PERSE(PHONE): SPETTACOLO A VILLA TORLONIA PER DIRE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

In occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne il 25 novembre al Teatro di Villa Torlonia a Roma nell’ambito degli appuntamenti con “Parco in scena” è la volta dello spettacolo Donne perse(phone). Voci di donne contro la violenza sulle donne: un dramma moderno diretto da Paola Sarcina e testo teatrale di Annalisa Venditti, ispirato dalle cronache dei nostri giorni che si ricollega al mito classico della dea greca Demetra e di sua figlia Persefone.

Tratto dai fatti di cronaca che evidenziano come il problema della violenza fisica e psicofisica contro le donne ancora sia presente in una società dove ciascun individuo ha diritto di essere rispettato come persona qualsiasi sia la sua identità fisica, ideologica o politica, il dramma è accompagnato dalle musiche di Bellini, Händel, Mozart, Purcel, Verdi, Vivaldi che sottolineano gli stati d’animo di queste donne vittime indifese della violenza, spesso impossibilitate a reagire a gesti aggressivi e .cruenti. E’ data voce attraverso questo recital alle vittime di una violenza che non ha giustificazioni e che vede purtroppo ragazze e donne uccise o abusate da un marito, un fidanzato o un compagno violento.

Donne Persephone in scena al teatro Villa Torlonia
Donne Persephone in scena al teatro Villa Torlonia

Il testo scritto da Annalisa Venditti che ha incontrato madri cui erano state uccise le figlie e che ha avuto modo di constatare e percepire il loro dolore, è centrato sul rapporto madre/figlia, un rapporto inscindibile cui neanche la morte può porre fine. In scena dunque sono le figlie che ritornano e lo fanno per raccontare alla madre gli ultimi momenti della loro vita e per ricucire quello strappo che – nonostante tutto – non potrà mai recidere un legame tanto forte e profondo quale quello tra una madre e una figlia. A differenza del mito antico, dove Demetra ha il permesso da Ade di poter rivedere la figlia per sei mesi l’anno, entro il contesto odierno questo non può accadere. La Persefone di oggi è morta, ma con lei sarà sempre sua madre.

Il recital dove protagoniste sono tredici dome non professioniste, eccettuata una, vuole portare alla luce il dialogo intimo tra madre e figlia, tra vita e morte, tra amore e violenza. Il mito di ieri e la storia di oggi si intrecciano: le atmosfere arcaiche e segrete del mito si confondono con quelle metropolitane evocate con le parole della cronaca nera, in una parabola di emozioni dove si consuma il mistero dell’esistenza.

Lo spettacolo è stato costruito anche attraverso un laboratorio che ha previsto due incontri di approfondimento con la psicologa Marinella Linardos.

Un’occasione per riflettere sulla piaga del femminicidio e come sostiene l’autrice Annalisa Venditti: “Il mio testo si fonda sul rapporto madre- figlia. Io credo che gli affetti più vicini, quelli della famiglia, possano essere il deterrente, la rete di salvataggio”. E prosegue “Come giornalista ho parlato, purtroppo, negli anni con molte donne cui era stata uccisa una figlia per mano di un compagno o di un marito violento. Le parole sono quelle di donne che ho conosciuto attraverso il ricordo commosso di madri che le hanno perse per sempre. Volevamo rendere lo spettacolo un evento particolare, così ho accettato la bella proposta di Paola Sarcina, regista e produttrice, portandolo in scena con delle donne non attrici (tranne una). Madri, moglie, professioniste che hanno voluto dare il loro contributo contro la violenza di genere, partecipando a un laboratorio teatrale”.

 Silvana Lazzarino

TEATRO DI VILLA TORLONIA

Il Parco in Scena

DONNE PERSE(PHONE Voci di donne contro la violenza sulle donne

Regia di Paola Sarcina, testo di Annalisa Venditti

Via Lazzaro Spallanzani 1 a- Roma

Per info: 060608

25 novembre 2016 ore 19.30

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/roma-palazzo-odescalchi-asta-minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-dal-ponte-e-lumanesimo-tardo-gotico-fiorentino

http://www.ildispari24.it/it/alfredo-pirri-rwd-fwd/

http://www.ildispari24.it/it/carlo-riccardi-artista-e-fotografo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-11-14/

http://www.ildispari24.it/it/mimi-quilici-buzzacchi-2/

http://www.ildispari24.it/it/il-maestro-micalizzi-e-la-big-bubbling-band/

http://www.ildispari24.it/it/alessio-deli-la-bellezza-e-la-ruggine/

http://www.ildispari24.it/it/espansione-della-materia/

 http://www.ildispari24.it/it/vesna-pavan-e-le-sue-fotografie/

http://www.ildispari24.it/it/marco-tullio-barboni-2/

http://www.ildispari24.it/it/artissima-torino/

http://www.ildispari24.it/it/teatro-villa-torlonia-di-roma/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions-2/

http://www.ildispari24.it/it/lopera-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/massedo-in-mostra-a-firenze/

http://www.ildispari24.it/it/giuseppe-antonelli-e-il-suo-italiano-vero/

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-10-17/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/vita-ed-emozione-nei-disegni-di-frangi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giornate-europee-del-patrimonio/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/anghelopoulos-a-meeting-art/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/sara-santostasi-al-premio-musa-dargento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/pignatelli-torna-pietrasanta/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-pianeta-azzurro/

TEATRO VILLA TORLONIA DI ROMA

IL PARCO IN SCENA: LA STAGIONE AUTUNNALE CON GLI SPETTACOLI AL TEATRO VILLA TORLONIA

La corporeità manifestata attraverso il gesto e la voce che nel teatro trova la sua massima espressione per raccontare la vita e le sue molteplici sfaccettature, l’energia della musica da quella classica alla lirica, fino al jazz, la forza comunicativa del cinema che tra visione ed emozione recupera verità forti, appartenetti alla storia e al presente, sono protagoniste degli appuntamenti al TEATRO DI VILLA TORLONIA che prosegue nel mese di novembre la sua programmazione sempre più interessante e ricca di scelte tra spettacoli, musica e incontri.

Una giornata particolare
Una giornata particolare

Promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale – Dipartimento Attività Culturali e Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura, la stagione teatrale presenta come primo appuntamento del mese di novembre il Concerto d’inaugurazione 15 Concorso lirico internazionale “Ottavio Ziino” ideato da Wally Santarcangelo, in programma dal 2 al 6 novembre cui prendono parte oltre 100 talenti provenienti da tutto il mondo. Tra i protagonisti del concerto inaugurale accanto alla soprano spagnolo Sandra Pastrana sono i pianisti Davide Dellisanti e Marcos Madrigal.

Ettore Scola film
Ettore Scola film

E’ poi la volta del cinema con i suoi protagonisti che vede due appuntamenti gratuiti con la rassegna Storie e stelle del Cinema Italiano: una narrazione di personaggi, protagonisti, luoghi e mestieri del nostro cinema e mondo dello spettacolo, attraverso incontri con i protagonisti e gli autori di documentari e docufilm che ne ripercorrono la storia a cura di Direzione Generale Cinema-MIBACT.  Il 9 novembre, ad un anno esatto da una delle ultime apparizioni pubbliche avvenuta proprio al Teatro di Villa  Torlonia, è in programma un incontro per un omaggio ad Ettore Scola regista e protagonista indiscusso della storia del nostro cinema, ricordato dalle figlie Paola e Silvia e dall’amico fraterno Felice Laudadio. Durante “l’incontro con Paola e Silvia Scola e Felice Laudadio. Omaggio a Ettore Scola” verrà presentato il documentarioRidendo e scherzando” di Paola e Silvia Scola: un ritratto biografico, artistico e umano del grande cineasta realizzato attraverso materiale di repertorio, clip dei suoi film, vecchi super 8, backstage, fotografie rubate dagli album di famiglia, disegni, vignette e un’intervista condotta da Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif. gintare-macijauskaite

In occasione dei 78 anni dall’entrata in vigore delle leggi raziali il 17 novembre sempre ad ingresso libero, è l’incontro e la proiezione in prima assoluta del docufilm “Una giornata particolare” di Claudio Della Seta a cura di UCEI-Unione delle Comunità Ebraiche in Italia. Viene tracciato un viaggio nel tempo attraverso la memoria di una nonna che tramanda quanto accaduto ad una nipote. Attraverso le vicende di quattro persone riprese quel giorno, nella narrazione dei bambini di allora, tornati sullo stesso luogo delle riprese 84 anni dopo, viene  ripercorso il destino di ebrei italiani. Ad affiancare l’autore presente alle proiezioni, saranno per quella delle ore 18.00 anche il giornalista Roberto Olla e la storica Anna Foa.ugo-gregoretti

Sempre nell’ambito della Rassegna “Storie e stelle del Cinema italiano” si segnala ad ingresso gratuito l’Incontro con Ugo Gregoretti. Con la partecipazione del regista e di Gianfranco Pannone in programma il 23 novembre alle ore 17.00. Il cortometraggio “Con Ugo”, diretto da Gianfranco Pannone riproposto per l’occasione intende mettere in luce con originalità un protagonista del cinema, della televisione e della cultura che ha sempre suscitato grande interesse per quel suo sguardo ironico e disincantato con cui restituisce gli aspetti della vita. A chiudere la serata la proiezione dell’ultimo film del regista: “Maggio musicale” del 1989 in cui attraverso ricordi, aspirazioni e speranze il regista racconta di se stesso attraverso il protagonista.

Alla musica sono dedicati diversi appuntamenti: tra questi: Autunno in musica (il 20 novembre alle 11) che ripropone il trio formato da Mirella Vinciguerra, Giovanni Lorenzo Marquez e Angela Maria Santissi provenienti da formazioni musicali differenti con un repertorio che spazia da F.J.Haydn a L.V. Beethoven a D.Shostakovich; e poi sempre il 20 novembre (alle ore 18) lo spettacolo Anima tzigana. Concerto per violino e pianoforte che spazia dal classico al jazz al folklore con protagonisti Adalberto Muzzi al violino e Anna Maria De Martino al pianoforte che eseguiranno tra gli altri brani di F.J.Haydn, G.Gershwin e A. Piazzolla. Da sottolineare anche il concerto AURORA BOREALIS (ingresso gratuito) in programma il 30 novembre alle ore 20

donne-persephone_-voci-di-donne-contro-la-violenza-sulle-donne
Donne perse(phone) Voci di donne contro-la violenza sulle donne

nell’ambito dell’’8° Festival Internazionale di Musica “Le strade d’Europa” Lituania-Italia. Si tratta di un concerto congiunto di artisti di tre Paesi Baltici in cui si esibiscono il Trio Fantastico

dall’Estonia (Mari-Liis Urb violino, Kristian Plink violoncello, Joonatan Jürgenson pianoforte) e il Duo Talerko-Macijauskaite di musica vocale da camera dalla Lettonia e Lituania. Musiche di: F. Poulenc, G. Enescu, J. Sibelius e J. Rääts, J.Indra e J. Mediņš.

In occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne il 25 novembre è di scena alle ore 19.30 lo spettacolo Donne perse(phone). Voci di donne contro la violenza sulle donne: un dramma moderno diretto da Paola Sarcina e testo teatrale di Annalisa Venditti, ispirato dalle cronache dei nostri giorni che si ricollega al mito classico della dea greca Demetra e di sua figlia Persefone.

Silvana Lazzarino

 

 

TEATRO DI VILLA TORLONIA

IL PARCO IN SCENA

Via Lazzaro Spallanzani 1 a- Roma

dal 2 al 30 novembre 2016

Ingresso libero per gli incontri segnalati (Storie e stelle del cinema italiano, incontro/proiezione Una giornata particolare” e Concerto “Aurora Borealis”).

Per informazioni: tel 060608; www.teatrodivillatorlonia.it

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales-apre-il-suo-spazio/

http://www.ildispari24.it/it/matthias-brunner-e-la-sua-installazione-magnificent-obsession/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-20161014/

http://www.ildispari24.it/it/premio-musa-dargento-finale-nazionale/

http://www.ildispari24.it/it/organismi-tradizione-e-innovazione/

http://www.ildispari24.it/it/digital-life-2016/

http://www.ildispari24.it/it/european-photo-exhibition-award-a-viareggio/

http://www.ildispari24.it/it/teatro-lido-di-ostia-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/verdi-off-con-patrizia-canola/

http://www.ildispari24.it/it/sislej-xhafa/

http://www.ildispari24.it/it/arte-e-storia-nelle-banche-e-nelle-fondazioni-di-origine-bancaria/

http://www.ildispari24.it/it/il-valore-del-femminile/

http://www.ildispari24.it/it/anghelopoulos-a-meeting-e-arte/

http://www.ildispari24.it/it/giornate-europee-del-patrimonio/

http://www.ildispari24.it/it/gate-44-nel-cuore-di-milano/

http://www.ildispari24.it/it/luca-pignatelli-torna-a-pietrasanta/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-09-12/

http://www.ildispari24.it/it/serata-photofestival/

http://www.ildispari24.it/it/frangi-disegni-tra-bellezza-e-storia/

http://www.ildispari24.it/it/sara-santostasi/

http://www.ildispari24.it/it/anghelopoulos-a-meeting-e-arte/

http://www.ildispari24.it/it/premio-pianeta-azzurro-xv-edizione/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-kronenberg/

http://www.ildispari24.it/it/ritmi-doriente-con-koji-yamamoto/

http://www.ildispari24.it/it/daniela-prata-e-andrea-gottardi

http://www.ildispari24.it/it/serata-photofestival/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-08-22/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-08-15/

http://www.ildispari24.it/it/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-frangi/

 

Luigi Pirandello nostro contemporaneo

Luigi Pirandello nostro contemporaneo

Nell’ottantesimo anniversario della morte di Luigi Pirandello la Biblioteca Nazionale di Cosenza intende celebrarlo con una mostra e una Lectio Magistralis del prof. Pierfranco Bruni. La mostra dal titolo “Luigi Pirandello. Nostro contemporaneo”, rappresenta uno studio e una analisi delle opere e della vita di Luigi Pirandello da cui emerge la modernità dell’autore, che, attraverso il male della follia, si inserisce prepotente nell’analisi dell’animo umano, con le sue “normalità” e “deviazioni”.
Mostra a cura di Elvira Graziani, Egle Lucente, Wladimiro Marrazzo, Annamaria Santoro, Maria Antonietta Vetere

La mostra potrà essere visitata durante gli orari di apertura della Biblioteca. L’ingresso è libero

Redattore: GIOVANNA FLORIO

Data Inizio: 10 marzo 2016
Data Fine: 01 aprile 2016
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Cosenza, Biblioteca Nazionale di Cosenza
Orario: 9,00-19,00
Telefono: 098472509-72510
Fax: 098476757
E-mail: bn-cs.organizzazione.eventi@beniculturali.it

Biblioteca Nazionale di Cosenza
Proprietà: Ente MiBAC
Città: Cosenza
Indirizzo: Piazza A.Toscano
CAP: 87100
Provincia: CS
Regione: Calabria
Telefono: 0984 72509 0984 72510
E-mail: bn-cs.organizzazione.eventi@benicuilturali.it

Pirandello

 

EXPO Bruno 3

Continua la distruzione

Bus in avaria

Pornografi bloccati

Foto eventi

DILA Otto milioni 2015

EXPO Milano

Shoah 27 Gennaio 2015 – DILA

Scempi ad Ischia –  Non solo spiagge e pinete

Costituita associazione culturale DILA “Da Ischia L’Arte”

Gran Galà “Otto milioni 2014

Cerimonia premiazione dei vincitori “Otto milioni – 2014″

Presentazione Antologia “La mia vita mai vissuta”

Pubblicazioni antologie

Premi

Gemellaggio

Cronaca

Sport

Eventi

Statistiche

Contatti

NOTIZIE

Performance ad Ischia

Eventi dal 28 Febbraio 2016

La tv streaming lanostraisola si rinnova

Eventi dal 20 Febbraio 2016

ArtCafè: spazio virtuale d’incontro

Eventi dal 20 Gennaio 2016

Statistiche 10 Gennaio 2016

Barano eventi Natale

Forio eventi Natale

Ischia eventi Natale

Statistiche 10 Dicembre 2015

Eventi dal 20 Dicembre 2015

Eventi dal 20 Novembre 2015

Eventi dal 20 Ottobre 2015

Eventi dal 20 Settembre 2015

Eventi dal 20 Agosto 2015

Seconda Ragunanza di Poesia

INGEBORG BACHMANN

Performance ad Ischia

TG DILA Consiglio comunale Ischia Sebastiano Conte regolamento edilizio

Eventi dal 20 Giugno 2015

Eventi dal 10 Maggio 2015

Eventi dal 10 Aprile 2015

Continua la distruzione

Eventi dal 10 Marzo 2015

Bus in avaria

Pornografi bloccati

Foto eventi

DILA Otto milioni 2015

Maria Luisa Neri ad Ischia

Premi non ritirati

Eventi dal 10 Febbraio 2015

Facebook elimina account

I progetti

EXPO Milano

Shoah 27 Gennaio 2015 – DILA

Scempi ad Ischia –  Non solo spiagge e pinete

Scempi spiagge Ischia Natale 2014

Natale 2014 Mancini

Eventi dal 10 Gennaio 2015

Lulu – Posta ordinata gratis

Iscrizione omaggio DILA

Eventi dal 10 Dicembre

Sconto 35% su tutti i libri cartacei Lulu.com

Artista Di Strada – La magia delle parole

Comuni d’Italia – Link

Tutti i venerdì apertura serale musei

Musei gratis ogni prima domenica del mese 

Costituita associazione culturale DILA “Da Ischia L’Arte”

Costituita associazione “Battiti di pesca”

Gran Galà “Otto milioni 2014

Cerimonia premiazione dei vincitori “Otto milioni – 2014″

Eventi dal 10 Novembre

Eventi dal 10 Ottobre 2014

Eventi dal 10 Settembre 2014

Eventi dal 22 Agosto

Eventi dal 5 Agosto 2014

Eventi dal 30 Luglio 2014

Eventi dal 10 Luglio 2014

NOTTE DEI MUSEI

Eventi dal 10 Giugno 2014

Eventi dal 10 Maggio 2014

Eventi dal 10 Aprile 2014

Eventi dal 10 Marzo 2014

Concerti di Giulio Menichelli

Campania – Luoghi aperti

Eventi dal 10 Marzo 2014

8 MARZO: FESTA DELLA DONNA

Lutto nazionale

LENOIS Aprile 2014

Eventi 2014

Eventi del 15 Gennaio 2014

Inaugurazione Casa della Cultura”Le mille porte” Hotel Parco Verde Ischia

Musei, aree e parchi archeologici aperti 6 Gennaio 2014

Personale pittorica Nunzia Zambardi Casa della Cultura “Le mille porte” Hotel Parco Verde Ischia

Aperture Mostre dal 13 Dicembre 2013

Concerti Giulio Di Lorenzo – Alessia Palomba

Presentazione Antologia “La mia vita mai vissuta”

Eventi Natale a Procida 2013

Terremoto sull’isola d’Ischia 11 Dicembre 2013

Eventi Festività natalizie 2013-2014  Ischia

Evento del 27 Novembre 2013

Eventi dal 27 Novembre

Pubblicazioni antologie

Premi

 

Un nobel a teatro

LA VITA DI RITA LEVI MONTALCINI IN SCENA AL TEATRO INDIA DI ROMA

Il Premio Nobel per la Medicina Rita Levi Montalcini, dietro quell’icona mista di austerità e perfezione con cui è passata alla storia, nasconde un’altra parte di sé e del proprio carattere forse poco conosciuta ai più. Dietro quel rigore, impegno e precisione con cui ha sempre portato avanti il suo lavoro di scienziata e ricercatrice, si nasconde quel lato solare proprio di un carattere cui non mancano umorismo e una certa prontezza di spirito come dimostrano le sue lettere. Lettere scritte ai famigliari come la madre e la sorella Paola famosa pittrice, da cui emerge questa vitalità che per la prima volta diventa uno dei punti principali della messa in scena che il Teatro India di Roma dedicata alla grande scienziata. Lo spettacolo Le  parole di Rita.

LE PAROLE DI RITA

PAROLE DI RITA patrocinato dal Senato della Repubblica e dalla Fondazione Ebri, in scena dal 27 al 31 gennaio 2016 e diretto da Valeria Patera, autrice anche del testo con la collaborazione di Andrea Grignolio, è il secondo capitolo del percorso teatro-scienza iniziato dalla stessa Patera nel 2004 con un lavoro su Alan Turing.
Le parole di Rita” è un viaggio sorprendente tra vita privata e scienza, opera, segreti, ricordi e aneddoti di un’icona internazionale. Un racconto teatrale che attraverso voce, immagini e musica ripercorre i tratti più salienti della vita della grande scienziata torinese intrecciando stralci dell’autobiografia con lettere scritte dall’America alla madre e alla sorella Paola durante gli anni trascorsi lontano dalla sua famiglia. Giulia Lazzarini nei panni del Premio Nobel da voce a passaggi dell’autobiografia della Levi Montalcini, ad appunti di ricerca e ad una scelta di lettere scritte alla madre e alla sorella, supportata dall’efficace presenza di video con flash delle opere dei suoi pittori preferiti, i volti e i suoi ricordi famigliari, le esclusive immagini al microscopio filmate con Giuseppe Levi; e il riemergere dei paesaggi musicali preferiti con le meravigliose architetture sonore di Bach, la grazia di Mozart e la potenza di Beethoven. E poi le ossessioni infantili, l’angoscia della guerra e il suo coraggio nel decidere della propria vita in un periodo storico dove la libertà era difficile da conquistare.

[caption id="attachment_74151" align="alignright" width="225"]LE PAROLE DI RITA Le parole di Rita

 

 

Mondo professionale e immaginario artistico della studiosa si intrecciano in questo percorso che dall’infanzia e dai rapporti famigliari nella sua Torino si sofferma sulle vicende legate alle leggi razziali e del nazi-fascismo cui la Montalcini reagì dando un nuovo orientamento alla propria vita. Poi gli anni trascorsi negli Stati Uniti in cui proseguì e approfondì la sua ricerca sul fattore di crescita delle cellule nervose (Gnf), che la portò al Nobel ed infine il suo testamento intellettuale in grado di intrecciare le due culture, scientifica e umanistica ed aprire così ad un nuovo umanesimo per dare vita a una nuova società fondata sul primato della conoscenza.

Silvana Lazzarino

.Le parole di Rita

Racconto teatrale per voce, immagini e musica.

Dalle lettere e dalla vita di Rita Levi-Montalcini

con Giulia Lazzarini

regia e installazione scenica Valeria Patera

testo Andrea Grignolio e Valeria Patera

video Valeria Spera

Teatro India,
Lungotevere Vittorio Gassman  e via Luigi Pierantoni 6, Roma

dal 27 al 31 gennaio 2016

Orario. 21.00, domenica ore 18.00, 29 gennaio replica straordinaria ore 17.00

Il teatro è in lutto, è morto Luca De Filippo

Luca De Filippo, figlio del grande Eduardo e dell’attrice torinese Thea Prandi, è morto quest’oggi a Roma all’età di 67 anni.

Due settimane fa era stato ricoverato in ospedale per una discopatia, ma visite approfondite avevano fatto scoprire che l’attore era ormai affetto da un male incurabile.

La lunga carriera teatrale di Luca De Filippo, nato a Roma il 3 giugno del 1948, comincio prestissimo, quando nel 1955 interpretò il ruolo di Peppiniello nella commedia di Scarpetta, ‘Miseria e Nobiltà’.

L’attore lascia tre figli, avuti da due diverse compagne, e la moglie Carolina Rosi.

Parigi: il video dall’esterno del teatro sotto assedio

Sono immagini molto forti che sono state messe in rete dalla testata parigina Le Monde.

Vediamo come i sopravvissuti all’attacco nel teatro cercano la salvezza calandosi dalle finestre, altri fuggono in strada portando con sé, a fatica, altri che sono stati feriti.

Images de la fusillade au Bataclan di lemondefr