Totò Genio. La grande mostra sul principe della risata in corso a Roma

Totò Genio dopo Napoli incanta Roma con la mostra al Museo in Trastevere

Attore per eccellenza capace con la sua ironia e mimica di conquistare un pubblico sempre più vasto grazie alla sua risata contagiosa e quell’humor inconfondibile, Totò (Antonio de Curtis), è stato rivalutato solo dopo la sua morte e pertanto affiancato a grandi nomi quali Charlie Chaplin e Buster Keaton. Mai stanco di improvvisare passando dal teatro al cinema alla televisione, come pochi ha saputo raccontare con una comicità pungente e affettuosa attraverso i suoi personaggi, le diverse sfaccettature dell’uomo e della società a lui contemporanea, in particolare soffermandosi

Totò Genio mostra al Museo di Roma in Trastevere
Totò Genio mostra al Museo di Roma in Trastevere

sulla realtà sociale povera del dopoguerra alle prese con le difficoltà quotidiane e la voglia di ricominciare, restituita con una sottile ironia che me smorzava il dramma. In occasione del cinquantenario della sua scomparsa avvenuta il 15 aprile 1967 Napoli lo scorso aprile 2017 gli ha dedicato una suggestiva mostra presso Palazzo Reale, la prima antologica dedicata a questo straordinario attore comico, che è sbarcata a Roma lo scorso autunno presso gli spazi del Museo di Roma in Trastevere dove è ancora in corso fino al 18 febbraio 2018. Roma per Totò divenne la sua città di adozione in cui visse e lavorò per quasi quarant’anni.

La mostra Totò Genio ripercorre la grandezza di Totò, uomo di spettacolo a trecentosessanta gradi:  artista del palcoscenico e del set che continua ad affascinare rivedendolo in pellicole che hanno fatto la storia da “Totò le Mokò” (1949), a “Signori si nasce” (1960)  da “Napoli milionaria” (1950) a Totò e Peppino divisi a Berlino” (1962) fino a “Totò contro i quattro” (1963) e “Uccellacci uccellini” (1966), senza dimenticare “La banda degli onesti” (1956) e “Totò Peppino e…la malafemmina” (1956).

Totò Genio mostra al Museo di Roma in Trastevere
Totò Genio mostra al Museo di Roma in Trastevere

Promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e con la coproduzione dell’Istituto Luce Cinecittà, in collaborazione con Rai Teche e SIAE, la mostra, voluta dall’Associazione Antonio de Curtis e dal Comune di Napoli, curata da Alessandro Nicosia e Vincenzo Mollica, ripercorre la carriera di Totò dando ampio spazio alla sua figura poliedrica che ha sempre saputo stupire raccontando aspetti della vita gioiosi e malinconici, giocando sull’improvvisazione e l’imprevisto con quell’ingenuità cui legava un’ ironia spesso beffarda e pungente fonte di soluzione per uscire da situazioni non sempre facili.. Attraverso documenti personali, cimeli, lettere, disegni, costumi, fotografie, installazioni e testimonianze, viene proposto un viaggio indietro nel tempo, nell’universo di Totò simbolo dello spettacolo comico in Italia, un artista a tutto tondo, attore di teatro e di cinema (sono 97 i film da lui interpretati) ma anche poeta e autore di canzoni, considerato da Fellini un artista senza tempo.

Totò genio mostra al Museo di Roma in Trastevere
Totò genio mostra al Museo di Roma in Trastevere

Emerge dal percorso quanto il principe De Curtis fosse affezionato ai suoi scritti, da lui considerati lo specchio più autentico della sua anima malinconica e notturna: così infatti affermava “Non c’è nessuna discrepanza tra la mia professione (che adoro) e il fatto che io componga canzoni e butti giù qualche verso pieno di malinconia. Sono napoletano e i napoletani sono bravissimi nel passare dal riso al pianto

Tra i disegni accanto a quelli realizzati da Pier Paolo Pasolini per “la Terra vista dalla luna”, episodio del film “Le streghe” interpretato da Totò, si possono ammirare quelli di Federico Fellini, di Ettore Scola realizzati negli anni Cinquanta per la rivista satirica Marc’ Aurelio; e poi quelli realizzati da celebri fumettisti quali Crepax, Pratt, Manara, Onorato e Pazienza. Non mancano le fotografie che ritraggono Totò insieme ai grandi personaggi del Novecento ed una poesia scritta da Paolo Conte e dedicata al grande interprete napoletano. Il suo legame con il cinema è raccontano in un’ampia sezione dove viene ripercorsa la sua lunga carriera attraverso i manifesti che lo hanno reso celebre al grande pubblico.

Costumi di scena, filmati d’epoca e installazioni multimediali introducono entro il magico mondo del teatro da lui vissuto con entusiasmo unendo gioia e malinconia. Un aspetto meno noto di Totò è il suo rapporto con la pubblicità: è stato testimonial di alcuni prodotti italiani di quegli anni, come la Lambretta e la Perugina che lo scelse come volto per pubblicizzare il suo famoso Bacio.

Totò Genio Museo di Roma in Trastevere
Totò Genio Museo di Roma in Trastevere

Non poteva mancare la descrizione del suo legame con Napoli, la sua città d’origine, e il suo grande amore per gli animali, in particolare per i cani, passione condivisa con la sua compagna Franca Faldini.

Il Totò più privato è svelato attraverso foto private, documenti originali e giornali d’epoca che mostrano un uomo generoso che amava prendersi cura degli animali e delle creature più indifese.

Tra le poesie a sua firma la celebre ‘A livella” e tra le sue canzoni “Malafemmena” composta nel 1951 e poi declinata in centinaia di versioni.

Chiude la mostra la sezione “Nessuno mi ricorderà”, dedicata ai suoi funerali, che furono tre, il primo a Roma, il secondo a Napoli e il terzo nel Rione Sanità a Napoli, in cui era nato. Fotografie, filmati storici provenienti dall’Archivio Luce e dalla Rai, giornali e ricordi, testimoniano il sentito addio che Napoli ha rivolto al suo più grande artista.

Il catalogo, edito da Skira, è introdotto da una prefazione di Goffredo Fofi

Silvana Lazzarino

TOTÒ GENIO

Museo di Roma in Trastevere, piazza Sant’Egidio Roma

Fino al 18 febbraio 2018

Altri articoli pubblicati su Emmegiischiada Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96784-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-a-latina-per-il-premio-magna-grecia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/walter-guidobaldi-e-il-suo-mondo-fantastico/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/alba-gonzales-in-mostra-a-bomarzo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/arturo-martini-e-fausto-pirandello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-premio-internazionale-e-mostra/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96037-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/claudia-wieser-in-mostra-a-genova-museo-villa-croce/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/silvana-lazzarino-premiata/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stanze-dartista-il-novecento-a-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/bimba-landmann-e-le-immagini-della-fantasia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-concerto-del-maestro-franco-micalizzi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/luce-trionfo-di-colori-con-milena-petrarca/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-per-milena-petrarca-a-nettuno/

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana Lazzarino

 

http://www.ildispari24.it/it/freedom-manifesto-per-raccontare-limmigrazione/

http://www.ildispari24.it/it/giornate-europee-del-patrimonio-a-villa-giulia-museo-nazionale-etrusco/

http://www.ildispari24.it/it/daniel-gonzalez-imaginary-country-a-milano/

http://www.ildispari24.it/it/egle-budvytyte-tra-ciglia-e-pensiero-in-mostra-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/festival-remover-roma-con-santiago/

http://www.ildispari24.it/it/festival-del-giornalismo-culturale-v-edizione/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales-e-il-premio-pianeta-azzurro-i-protagonisti-xvi-edizione/

http://www.ildispari24.it/it/mao-jianhua-una-suggestiva-mostra-al-complesso-del-vittoriano/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-trisciuzzi-realizza-il-premio-per-il-primo-memorial-oliviero-beha-assegnato-a-filippo-simeoni/

http://www.ildispari24.it/it/premio-nazionale-musa-dargento-2-edizione/

http://www.ildispari24.it/it/rassegna-internazionale-arte-e-letteratura-a-cava-de-tirreni/

 

 

 

Antonella Aloi presenta l’Ascolto, terzo modulo del Progetto Unicità

L’ASCOLTO CON ANTONELLA ALOI: TERZO MODULO NELLL’AMBITO DEL PROGETTO UNICITA’ DI VIRGINIA VANDINI

Considerato nella sua unicità in quanto essere bio-psico-sociale, l’individuo trova la propria realizzazione all’interno di una società in cui avvertire accoglienza, ascolto e integrazione a partire dall’incontro tra energia maschile e femminile. Sono proprio questi valori quali l’ascolto, l’accoglienza e la condivisione a guidare l’uomo verso la cura di se stesso e degli altri, necessarie per vivere in armonia .

L’ascolto con Antonella Aloi nel progetto portatori di unicità

L’ascolto e l’accoglienza oggi più che mai sono fondamentali per vivere in armonia e nel rispetto di se’ e degli altri. In questi ultimi anni sempre più la società sta perdendo di vista l’importanza della comunicazione, quella verbale fatta di scambio diretto tra persone, per seguire standard di vita sempre più frenetici che rischiano di allontanare le persone, spesso indifferenti a quanto accade loro intorno. Verso un’ottica di ascolto di se’ e degli altri, a partire da un percorso di consapevolezza di se’ dove gestire emozioni e punti di criticità, conduce l’insieme delle attività proposte dal VALORE DEL FEMMINILE, associazione senza fini di lucro, di cui è presidente Virginia Vandini, direttore Centro Italiano Counseling Umanistico.

Sociologa, counselor trainer, specializzata in counseling scolastico e consulente in psicogenealogia e costellazioni familiari, VIRGINIA VANDINI insieme ad Antonella Aloi, Elisa Mastrantonio, Anna Filippini, Francesca Di Sarno, Giuseppina Occhiuto e Maria Lavinia Biasi, per citare alcuni nomi dello staff, attraverso corsi, seminari e attività propongono il “cammino del counseling” come percorso di crescita e rinascita in cui ciascuno possa ritrovare se stesso in armonia con l’altro.

PROTATORI DI UNICITA’

Sull’onda della riscoperta di se stessi e delle propria specificità con cui ridisegnare il proprio percorso e credere in se stessi si basa il progetto PORTATORI DI UNICITA’: INDIVIDUA IL TALENTO SVILUPPA LA SOLIDARIETA’ ideato e voluto da Virginia Vandini con il suo staff e realizzato in collaborazione con la Facoltà di Sociologia dell’università “La Sapienza” di Roma.

il progetto intende valorizzare l’unicità di ogni singolo proponendosi quale formula educativa volta a facilitare le persone nell’acquisizione di conoscenze, tecniche e strumenti e nello sviluppo di competenze e abilità per riconoscere la propria originalità e portare così i semi di questa esperienza nella vita di tutti i giorni. Ogni persona è portatrice di un proprio requisito unico da valorizzare, ogni persona ha in se diverse potenzialità da esternare e accrescere. Oltre a valorizzare le proprie qualità e risorse interiori, il percorso aiuta a sviluppare determinate abilità sociali quali empatia, profonda accettazione di sé e degli altri, compassione, gestione dello stress e dei conflitti sia interni sia esterni, e la capacitò di trasformare un problema in un’occasione per dare voce alle proprie risorse.

Virginia Vandini presidente de Il Vlore del Femminile e ideatrice del progetto Portatori di Unicità

Il percorso alla scoperta delle propria unicità è iniziato con ANDREA PIETRANGELI, artista a trecentosessanta gradi e comunicatore di grande spessore che ha presentato il primo modulo dedicato alla LIBERTA cui è seguito il secondo dedicato all’AMORE con DANIEL LUMERA  che ha indirizzato a dei percorsi per riconoscere se stessi e accettarsi quale atto di amore da restituire agli altri.

Il terzo modulo del percorso è con ANTONELLA ALOI il 1 e 2 dicembre 2017 presso la Facoltà di Sociologia e scienze della Comunicazione dell’Università “La Sapienza”, che tratterà l’ASCOLTO quale occasione di apertura verso l’altro di cui accogliere il modo di essere e, l’essere unico. Ascolto è percepire se stessi nell’altro, è creare empatia giungendo ad una partecipazione reciproca per cercare di sentire nel profondo ciò che è vivo dentro di sé e nell’altro. Attraverso questo incontro si capirà come sia necessario eclissarsi da fattori esterni che non aiutano ad avvicinarsi al pensiero e alle emozioni dell’altro. Per ascoltare occorre uno stato di cecità che aiuti a vedere con il cuore senza giudizio.

L’ascolto con il progetto Unicità de Il Valore del Femminile

Supervisor counselor laureata in Comunicazione e Psicologia con specializzazione in Gestalt Art Counseling, Antonella Aloi è studiosa di discipline esoteriche e simbolismo, usa i Tarocchi come strumento di ascolto in sessioni individuali e di gruppo. I suoi studi, così come l’attività di counseling e formazione, mirano a indagare l’Oltre e la saggezza interiore presenti in ciascuno di noi. Insieme ad Anna Maria Moruscci executive coach e giornalista, Antonella Aloi è autrice del volume “Tarocchi Marsigliesi per tutti” (Lo Scarabeo, Torino 2016). Il libro fornisce gli strumenti fondamentali per leggere e interpretare i Tarocchi di Marsiglia, uno dei mazzi più famosi e diffusi al mondo e che ha in sé una forza evocativa che travalica il tempo, le mode e i contesti storici.

Al modulo dedicato all’ASCOLTO seguiranno con cadenza mensile altri incontri per proseguire in questa scoperta e riscoperta delle proprie possibilità e verità lasciate nell’ombra.

Matteo Ficara parlerà di RISPETTO a gennaio (nei giorni venerdì 12 e sabato 13), Francesca Di Sarno guiderà verso la scoperta e riscoperta della RESPONSABILITA nel mese di febbraio (venerdì 2 e sabato 3), e a marzo Virginia Vandini parlerà di ACCOGLIENZA (venerdì 2 sabato 3) . I corsi si terranno durante i fine settimana indicati con i seguenti orari: il venerdì dalle 14.00 alle 20.00 e il sabato dalle 9.00 alle 13.00 presso la sede della Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione dell’Università La Sapienza di Roma sita in Via Salaria, 113.

Silvana Lazzarino

ASCOLTO con Antonella Aloi

PORTATORI DI UNICITA’

INDIVIDUA IL TALENTO SVILUPPA LA SOLIDARIETA’

Sede. Università di Roma “La Sapienza”, Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione

in Via Salaria, 113.

Orari: Venerdì dalle 14.00 alle 20.00 e Sabato dalle 9.00 alle 14.00

ASCOLTO nei giorni 1 e 2 dicembre con Antonella Aloi

RISPETTO nei giorni 12 e 13 gennaio con Matteo Ficara

RESPONSA

BILITA’ nei giorni 2 e 3 febbraio con Francesca Di Sarno

ACCOGLIENZA nei giorni 2 e 3 marzo con Virginia Vandini

Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.ilvaloredelfemminile.it; telefono 340/5888027

info@ilvaloredelfemminile.it

Alltri articoli  pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96784-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-a-latina-per-il-premio-magna-grecia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/walter-guidobaldi-e-il-suo-mondo-fantastico/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/alba-gonzales-in-mostra-a-bomarzo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/arturo-martini-e-fausto-pirandello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-premio-internazionale-e-mostra/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96037-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/claudia-wieser-in-mostra-a-genova-museo-villa-croce/http://www.emmegiischia.com/wordpress/silvana-lazzarino-premiata/

 http://www.emmegiischia.com/wordpress/stanze-dartista-il-novecento-a-roma/

 http://www.emmegiischia.com/wordpress/bimba-landmann-e-le-immagini-della-fantasia/

 http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-concerto-del-maestro-franco-micalizzi/

 

http://www.emmegiischia.com/wordpress/luce-trionfo-di-colori-con-milena-petrarca/

 

 

Favola bella – Gioco d’amore a Sermoneta

Favola bella – Gioco d’amore a Sermoneta

Per la serie Esopo news

Favola bella

Queste che vi racconto oggi è una “favola bella” che vede protagonista il libro “Gioco d’amore a Sermoneta” scritto da Angela Maria Tiberi.

Senza tema di smentita, mi sento di affermare che solo pochi mesi fa, cioè quando Angela Maria Tiberi ha terminata la stesura del suo manoscritto, nessuno (e certamente neppure lei!) avrebbe scommesso un centesimo su un risultato tanto eclatante per il gradimento del suo volume.

Dopo aver letto il manoscritto, l’Associazione culturale Da Ischia L’Arte – DILA” si è preso l’onere di concordare con l’Autrice tutte le operazioni utili a renderlo un libro di piacevole lettura, ne ha curato l’editing, la grafica e la correzione bozze, l’ha formattato secondo i migliori criteri di stampa, e ne ha curato la pubblicazione tramite la creatura di Bob Young nota in tutto il mondo con il nome di Lulu.com.

Tempo pochi mesi e “Gioco d’amore a Sermoneta” di Angela Maria Tiberi è entrato a far parte anche della libreria di google.

Favola bella - Gioco d'amore a Sermoneta Per la serie Esopo news Favola bella
Angela Tiberi copertina del suo libro Gioco d’amore a Sermoneta

Oggi “Gioco d’amore a Sermoneta” viene segnalato nella classifica di Lulu.com al posto n. 305 su circa 20.000 opere pubblicate nella sezione Poesia!

Complimenti ad Angela Maria Tiberi della quale vi segnaliamo alcune notizie pubblicate in questi link

Bruno Mancini

Favola bella - Gioco d'amore a Sermoneta  Per la serie Esopo news
Angela Tiberi

Angela Maria Tiberi – Gioco d’amore a Sermoneta

Angela Maria Tiberi

DILA sede operativa Mirandola

DILA sede operativa Pontinia

EXPO Bookcity Carro di Tespi tutto o quasi…

Alla ricerca dei percome

Penne Note Matite

DILA & Museo della Terra Pontina

DILA & Il Sextante

DILA & Il Sextante – Accordo di collaborazione

DILA &Attestati e foto – Parziali Collana poetica

Bookcity Carro di Tespi

DILA & RagunanzeDILA & Rubrica Eudonna

DILA & Patrizia Canola

Classifica finale Premio musicale e tutte le votazioni

Classifica finalePremio Arti grafiche “Otto milioni” – 2017

Locandine eventi album parziale

Copertine antologie progetti Bruno Mancini

Esopo news

DILA & Nazionali

A tutte le Aziende italiane ed estere

A tutte le Aziende italiane ed estere

L’Antologia dei premi “Otto milioni” 2017 “Penne Note Matite” è in preparazione.

In essa è prevista la pubblicazione di pagine dedicate alle Aziende interessate alla diffusione dei loro marchi, dei loro prodotti, della loro storia, delle loro iniziative, in settori di popolazione che seguono le attività artistiche e culturali.

Non c’è NESSUN dubbio che l’investimento pubblicitario proposto dalle nostre opzioni di acquisto sia, in ogni caso, tra i più vantaggiosi disponibili sul mercato e ci sarà gradito poterlo dimostrare anche attraverso un contatto telefonico.

A tutte le Aziende italiane ed estere

Antologia “Penne Note Matite”

Proposte acquisto per sponsor
Offerte valide fino al 20 Maggio 2017 e comunque non oltre le programmate 30 pagine di sponsorizzazioni

1)  Partecipazione mediante 1/4 pagina di immagini e/o testi decisi dallo Sponsor. Acquisto da parte dello Sponsor di 20 copie dell’Antologia a meno di 1/4 del prezzo di copertina fissato in 22 €, per un importo totale, comprese spese di spedizioni, pari a 100.00 € (5.00 € a copia spedizione compresa!).

2)  Partecipazione mediante 1 pagina di immagini e/o testi decisi dallo Sponsor. Acquisto da parte dello Sponsor di 100 copie dell’Antologia a meno di 1/7 del prezzo di copertina, per un importo totale, comprese spese di spedizioni, pari a 300.00 € (3.00 € a copia spedizione compresa!).

3)  Partecipazione mediante 3 pagine di immagini e/o testi decisi dallo Sponsor. Acquisto da parte dello Sponsor di 400 copie dell’Antologia pubblicata ad 1/12 del prezzo di copertina, per un importo totale, comprese spese di spedizioni, pari a 720.00 € (1.80 € a copia spedizione compresa!).

4)  Partecipazione mediante un logo a colori deciso dallo Sponsor, sia in prima e sia in quarta di copertina, delle dimensioni massime di 30 centimetri quadrati. Acquisto da parte dello Sponsor di 100 copie al prezzo di 350.00 € (3.50 € a copia spedizione compresa!).

5)  Partecipazione mediante 30 pagine (ossia tutte le pagine destinate alla pubblicità) di immagini e/o testi decisi dallo Sponsor + un logo a colori deciso dallo Sponsor, sia in prima e sia in quarta di copertina, delle dimensioni massime di 30 centimetri quadrati.

Acquisto da parte dello Sponsor di 4500 copie dell’Antologia pubblicata ad 1/13 del prezzo di copertina, per un importo totale, comprese spese di spedizioni, pari a 7.500.00 € (1.66 € a copia spedizione compresa!)

In aggiunta alle precedenti proposte verranno effettuate
GRATUITAMENTE
queste ulteriori promozioni  pubblicitarie.

  1. A) Pagina personale per lo Sponsor su emmegiischia.com per la durata di un anno
  2. B) Invito personale per lo Sponsor in occasione delle presentazioni pubbliche dell’Antologia
  3. C) Tutte le immagini e/o i testi trasmessi in video attraverso una tv web
  4. D) Disponibilità di ulteriori 10 copie dell’Antologia per distribuzione omaggio presso biblioteche, scuole, testate giornalistiche ed emittenti televisive contattate dallo Sponsor.

Modalità pagamento
Bonifico Bancario  IT 59 J051 4239 9301 3357 1082 422 inviare codice versamento a emmegiischia@gmail.com

INFO:
3935937717 (ore 14 – 23)
emmegiischia@gmail.com

Antologia “Penne Note Matite”

Proposte acquisto per sponsor
Offerte valide fino al 20 Maggio 2017 e comunque non oltre le programmate 30 pagine di sponsorizzazioni

Sponsorizzando i nostri volumi di poesie, senza dubbio gli Autori dei testi, ma sicuramente anche le Aziende Commerciali, ottengano notevoli benefici quali possono essere considerati quelli derivanti da una rete alternativa di distribuzione, una forma innovativa di pubblicità aziendale, un nuovo strumento di propaganda personale, il rafforzamento di contatti operativi tra Cultura e Aziende, la gratificazioni per il serio lavoro di Scrittori, Artisti, ed Imprese Commerciali e, non ultimo, il vantaggio derivante dall’effetto sorpresa conseguente alla novità dello strumento utilizzato per promuovere i propri prodotti.

Noi affermiamo che nessun libro viene cestinato prima ancora di essere sfogliato (come viceversa avviene per depliant, brochure, volantini, e cataloghi vari).

La nostra esperienza ci dice che i libri ed i loro contenuti (siano anche messaggi pubblicitari) vivono e vengono letti da più generazioni, continuando a fare bella mostra di sé nelle case e nelle librerie, perché:

I libri sono cultura, serenità, malizia.
I libri aggiungono valore agli auguri.
I libri aumentano il pregio dei regali.
I libri donano intensità emotive.
I libri sprigionano emozioni.
I libri offrono esperienze insostituibili.
I libri rappresentano patrimoni di conoscenze.
I libri arricchiscono competenze.
I libri spandono seduzioni.
I libri suscitano serenità.
I libri adornano di charme.
I libri diffondono culture.
I libri posseggono fascino.
I libri infondono distensione.
I libri non ingannano, ma ammaliano.
I libri sono tranquillità, sono suggestioni, sono tentazioni, sono lusinghe, sono confronto e tanto altro ancora.

Grazie per l’attenzione.

Bruno Mancini
Presidente Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA
Via Gemito 27 – Ischia

Tel. 3935937717 (ore 14-24)
Bruno Mancini
Presidente Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA

Proposte acquisto per sponsor Maggio 2017 antologia “Penne Note Matite”

A tutte le Aziende italiane ed estere

 

 

Sospensione immediata della patente per uso cellulari durante la guida.

Sospensione immediata della patente per uso cellulari durante la guida.

Il Ministero dei Trasporti  è intenzionato a varare severe norme intese a penalizzare coloro i quali  usano telefoni cellulari, smartphone o apparecchi simili durante la guida.

Comportamenti che sempre più spesso stanno provocando incidenti stradali anche di una non sottovalutabile gravità

Al Salone della Giustizia il Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini.  ha detto:

Sospensione immediata della patente

Sospensione immediata della patente

A chi fa uso durante la guida di telefoni cellulari, smartphone o apparecchi simili bisogna applicare sanzioni più severe fino a prevedere la sospensione della patente di guida per un periodo determinato”.

Pare sia molto probabile che si decida d’intervenire mediante un decreto da emanare nel prossimo mese di Maggio, senza attendere le modifiche che il Parlamento sta discutendo di apportare al codice della strada.

Non è difficile prevedere che tale provvedimento, qualora emanato ed immediatamente fatto rispettare dalle forze delì’ordine otterrebbe il risultato di fare una vera strage di patenti.

Infatti, se già prima dell’estate il progetto dell’esecutivo sarà trasformato in legge, il ritiro della patente scatterà fin dalla prima violazione, mentre ora tale estremo provvedimento è previsto solo come sanzione accessoria, e unicamente nel caso di una reiterata violazione della norma che disciplina l’utilizzazione dei cellulari.

 

Le poste italiane si fanno pagare per questi disservizi

Le poste italiane si fanno pagare per questi disservizi

Ischia – Roma andata e ritorno in oltre 110 giorni!

Dal 27 Ottobre 2016 al 15 Febbraio 2017 sono poco più di 110 Giorni

ossia
2640 Ore

ossia
158402 Minuti

ossia
9504000 Secondi
Roma Napoli 235 km. x 2 volte = 470 km
Ischia Napoli 36 Km x 2 volte = 72 km.
Roma Roma 20 km x 2 volte = 40 km.

Il piego di libri ha percorso in totale circa 582 Km.

Il piego di libri ha viaggiato a 5,27 Km x giorno
Il piego di libri ha viaggiato a 220 mt x ora
Il piego di libri ha viaggiato a 3,6 mt x minuto
Il piego di libri ha viaggiato a 6 cm x secondo

Le poste italiane si fanno pagare per questi disservizi Ischia - Roma andata e ritorno in oltre 110 giorni!

A Ischia l’ufficio delle Poste Italiane paga le pensioni il BOH!

Poste italiane

Ignoranza all’ufficio postale di Ischia

Giogioneschi accadimenti sono all’ordine del giorno nell’Ufficio Postale di Ischia porto.

Ufficio postale Ischia: ogni giorno una catastrofe!

SDA consegna scortesie

Ufficio postale Ischia

Ufficio Postale Ischia

Ufficio Postale Ischia Porto

Perché ucciderli?

Perché ucciderli?

11 Maggio 2016 – Giornata mondiale degli uccelli migratori

WorldMigratoryBirdDay
Ogni anno sono circa 25 milioni gli uccelli selvatici catturati o uccisi, nella regione geografica attigua al mare Mediterraneo, principalmente per scopi alimentari, per sport o per essere utilizzati come uccelli da richiamo nella caccia.
Spicca malvagiamente l’Italia con 5,6 milioni in media di uccelli uccisi che si colloca al secondo posto tra i 18 Paesi esaminati. subito dopo l’Egitto (5,7 milioni), secondo notizie fornite dagli scienziati di BirdLife International nell’articolo Preliminary assessment of the scope and scale of illegal killing and taking birds in the Mediterranean,pubblicato nella rivista scientifica Bird Conservation International e diffuso dalla Lipu.
Bruno oggi parliamo di scempi
I dati specifici sull’Italia, sono stati pubblicati dalla Lipu e parlano di una strage di fringuelli, tra i due e i tre milioni; pispole 500/900 mila; pettirossi 300/600 mila; frosoni 200 mila/1 milione; e storni 100/500mila.
Molte specie minacciate di estinzione sono copiosamente decimate dalla caccia illegale nella nostra nazione e, più nel dettaglio, sono l’anatra marmorizzata, da 1 a 5 esemplari colpiti pari 50% della popolazione nidificante; il nibbio reale, da 50 a 150 esemplari coinvolti pari al 30% della popolazione nidificante; e il capovaccaio, tra 1 e 5 esemplari colpiti 20% popolazione nidificante.
Tra gli uccelli colpiti dalla caccia illegale non vengono risparmiate le capinere 1,2/2,4 milioni di individui ogni anno; le tortore selvatiche, tra le 300 mila e le 900 mila; e i tordi bottacci tra 700 mila e 1,8 milioni di esemplari,
Nel 2006, organizzata da due istituzioni internazionali, Cms (Convenzione sulla conservazione delle specie migratrici selvatiche) e Aewa (Accordo sulla conservazione degli uccelli migratori africani, europei e asiatici), che operano sotto l’egida del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (Unep) è stata Istituita la Giornata mondiale degli uccelli migratori (#WorldMigratoryBirdDay)
pettirosso (9)
Il ministero dell’ambiente ricorda che “L’apporto degli uccelli migratori al nostro capitale naturale è purtroppo messo a rischio dalla mano dell’uomo
I dati mostrano la terribile entità del fenomeno illegal killing nel Mediterraneo – dice Patricia Zurita, direttore generale BirdLife International – Le popolazioni di alcune specie un tempo abbondanti in Europa sono ora in declino, con numeri persino in caduta libera”.
Sembra evidente che sia giunto il momento in cui nell’area del Mediterraneo si metta in atto un efficace piano anti bracconaggio con inasprimento delle norme e delle pene.

Perché ucciderli?

Italia, aumenta di nuovo la disoccupazione: ora è all’11,7%

Dopo la crescita di gennaio 2016 (+0,3%, pari a +73 mila), a febbraio la stima degli occupati diminuisce dello 0,4% (-97 mila persone occupate). E’ quanto afferma l’ISTAT nel suo report mensile sull’argomento. La diminuzione di occupati coinvolge uomini e donne e si concentra tra i 25-49enni. Il tasso di occupazione, pari al 56,4%, cala di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente.

Il calo occupazionale, si legge nella nota pubblicata dall’Istituto di Statistica, è determinato dai dipendenti (-92 mila i permanenti e -22 mila quelli a termine), mentre registrano un lieve recupero gli indipendenti (+17 mila). Per i dipendenti a tempo indeterminato si tratta del primo calo dall’inizio del 2015. Dopo la forte crescita registrata a gennaio 2016 (+0,7%, pari a +98 mila), presumibilmente associata al meccanismo di incentivi introdotto dalla legge di stabilità 2015, il calo registrato nell’ultimo mese riporta la stima dei dipendenti permanenti ai livelli di dicembre 2015. Per i dipendenti a termine, riferisce ancora l’ISTAT, prosegue la tendenza negativa già osservata dal mese di agosto 2015.

La stima dei disoccupati a febbraio è in lieve aumento (+0,3% pari a +7 mila), sintesi di una crescita tra gli uomini e un calo tra le donne. Il tasso di disoccupazione è pari all’11,7%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto a gennaio.

A febbraio la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni aumenta dello 0,4% (+58 mila). La crescita è determinata prevalentemente dalle donne e riguarda gli over 25. Il tasso di inattività sale al 36,0% (+0,2 punti percentuali).

Rispetto ai tre mesi precedenti, nel periodo dicembre 2015-febbraio 2016 si registra il calo del numero delle persone occupate (-0,2%, pari a -48 mila) e di quelle inattive (-0,1%, pari a -16 mila), a fronte di un incremento dei disoccupati (+0,9 %, pari a +27 mila).

Su base annua il numero di occupati è in crescita dello 0,4% (+96 mila, +238 mila i dipendenti a tempo indeterminato), mentre calano sia i disoccupati (-4,4%, pari a -136 mila) sia gli inattivi (-0,7%, -99 mila), conclude l’Istituto.

ISTAT notizie

ISTAT notizie

CCHIU’ POCHE SIMMO E CCHIU’ BELLE PARIMMO

Meno siamo è più belli appariamo
Per la serie Esopo news

Gli ultimi dati diffusi dall’ISTAT nel Report sugli Indicatori demografici segnalano che nel 2015 le nascite sono state circa 488 mila, pari all’8 per mille dei cittadini residenti.
Ciò significa un decremento di circa 15 mila nascite rispetto a quelle registrate nel 2014.
Si tocca così il nuovo record storico negativo a partire nientemeno che dall’Unità d’Italia stracciando anche quello di circa 503 mila registrato nel 2014.
Sempre nel 2015, scrive l’ISTAT, i morti sono stati 653 mila, 54 mila in più del precedente anno (+9,1%), indicando che il tasso di mortalità, pari al 10,7 per mille dei cittadini residenti, è stato il più alto tra quelli misurati dal secondo dopoguerra in poi.
Una particolare sovrapposizione di altri dati statistici può chiaramente evidenziare che l’aumento di mortalità del 2015 è risultato concentrato nelle classi di età molto anziane (75-95 anni), indicando, dal punto di vista demografico, che il picco di mortalità del 2015 è stato certamente dovuto, in parte, ad effetti strutturali connessi all’invecchiamento, ma, per un’altra ragione, è stato generato… dal posticipo delle morti non avvenute nel biennio 2013-2014 che è risultato il più favorevole per la sopravvivenza!
Così, la popolazione residente in Italia nel 2015 si riduce di 139 mila unità (-2,3 per mille) rispetto all’anno precedente, risultando, al primo gennaio 2016, pari a 60 milioni 656 mila residenti.
Poiché alla stessa data gli stranieri residenti risultano essere, sempre secondo l’ISTAT, 5 milioni 54 mila, ossia l’8,3% della popolazione totale (con questo ultimo dato si certifica un incremento di sole 39 mila unità) è semplice concludere che la popolazione di cittadinanza italiana scende a 55,6 milioni, totalizzando una perdita di 179 mila residenti.
Se, in tutte queste indicazioni NON statistiche ma REALI, si valuta correttamente il dato che indica in circa 100 mila i cittadini italiani che nel 2015 si sono cancellati dall’anagrafe per trasferirsi all’estero, contribuendo ad un aumento +12,4% rispetto al 2014, allora pare evidente che vivere in Italia non è più l’ambizione comune ad una gran parte degli italiani, ma è il sogno massimo di molte altre popolazioni.
E, intanto, il Ministro Lorenzin rilascia un’intervista nella quale annuncia che “‘Contro le culle vuote abbiamo allo studio misure, dal bonus agli aiuti alle donne che lavorano”, come se gli euro regalati a chi concepisce un italiano, siano la soluzione per i 55,6 milioni di cittadini, già concepiti da tempo, che nella loro Patria si sentono “oggetti” estromessi, piuttosto che “soggetti” propositivi.

Esopo napoletano direbbe;
CCHIU’ POCHE SIMMO E CCHIU’ BELLE PARIMMO

Oddio, magari poi questi sono indici di malumore e di protesta e sulla loro scia arriva un altro Robespierre e si ricomincia con il vortice di violenza (50.000 condanne alla ghigliottina in Francia e 1376 nella sola Parigi in un mese e mezzo) che ha tagliate teste ma non ha cambiate le teste dei governanti: ne ha cambiati solo i connotati fisici.

Bruno Mancini

ghigliottina 3

La fiducia di consumatori ed imprese in calo a dicembre

L’indice del clima di fiducia dei consumatori, secondo quanto afferma oggi l’ISTAT, espresso in base 2010=100, diminuisce a dicembre 2015 a 117,6 da 118,4 del mese precedente. L’indice composito del clima di fiducia delle imprese italiane (Iesi, Istat economic sentiment indicator) in base 2010=100, scende a 105,8 da 107,1 di novembre. Nonostante la flessione, entrambi gli indici si mantengono sui livelli elevati registrati nei mesi precedenti.

Tutte le stime delle componenti del clima di fiducia dei consumatori, si legge nel report, diminuiscono: il calo risulta maggiore per le componenti economica e corrente che passano, rispettivamente, a 152,9 da 157,9 e a 109,1 da 111,6; la differenza è invece più contenuta per la componente personale (a 104,5 da 105,0) e quella futura (a 127,3 da 128,0).

Peggiorano le stime sia dei giudizi sia delle attese sull’attuale situazione economica del Paese (a -24 da -20 e a 25 da 31 i rispettivi saldi). Per i giudizi sui prezzi nei passati 12 mesi il saldo aumenta a -16 da -19. Quanto alle attese sui prezzi nei prossimi 12 mesi, il saldo passa a -11 da -20. Aumenta il saldo delle attese di disoccupazione (a 2 da -8).

Riguardo le imprese, prosegue il resoconto dell’Istituto di Statistica, il clima di fiducia sale nei servizi di mercato (a 114,3 da 113,8), mentre scende nelle costruzioni (a 114,8 da 121,4), nel commercio al dettaglio (a 109,1 da 115,0) e, anche se più livemente, nella manifattura (a 104,1 da 104,4).

Nelle imprese manifatturiere rimangono stabili sia i giudizi sugli ordini sia le attese sulla produzione (a -11 e a 12, rispettivamente), mentre i giudizi sulle scorte passano a 4 da 3. Nelle costruzioni peggiorano i giudizi sugli ordini e/o piani di costruzione (a -37 da -29) ma rimangono stabili le attese sull’occupazione (a -11).

Nei servizi di mercato crescono sia i giudizi che le attese sugli ordini, a 10 da 5 e a 10 da 9 i rispettivi saldi, ma si contraggono le attese sull’andamento generale dell’economia (a 22 da 27). Nel commercio al dettaglio, conclude l’ISTAT, migliorano le attese sulle vendite future (a 29 da 24) ma peggiorano sensibilmente i giudizi sulle vendite correnti (a 13 da 32); in accumulo sono giudicate le scorte di magazzino (a 7 da 3).