Risvolti giudiziari del caso “Balga”, Caruso si affida a un avvocato

0
YOUR ARTICLE TOP AD

Ogni rapporto contrattuale finito male e anzitempo comporta strascichi giudiziari. Ne è ben consapevole l’Amministrazione comunale di Serrara Fontana in riferimento alla rescissione del contratto con la “Balga” per inadempimento della stessa società nel servizio di igiene urbana. La Giunta infatti già ad aprile scorso aveva deciso di da mandato al responsabile del Servizio contenzioso affinché conferisse incarico ad un legale «per la predisposizione delle azioni a tutela della posizione giuridica dell’Ente
relativamente alla questioni inerenti al rapporto connesso al servizio di Igiene Urbana». Mettendo a disposizione un budget di 3.000 euro oltre Iva, cassa e spese.

In questi casi, generalmente, ognuna delle due parti ritiene di aver subito un danno. E il Comune vuole mettere le mani avanti, chiarendo ogni possibile aspetto controverso.

YOUR ARTICLE INLINE AD

E così il responsabile del Servizio Amministrativo Cristina P. Poerio Iacono ha individuato, nella short list di legali istituita dal Comune, l’avv. Paolo Piscopo con studio in Forio, esperto nella materia del contendere.

Il legale ha accettato l’incarico con relativo preventivo che rientra nell’impegno di spesa assegnato dalla Giunta, appunto 3.000 euro oltre Iva, Cpa e spese.

Il rup Poerio Iacono ha dunque provveduto a conferire l’incarico per tutelare l’Amministrazione Caruso nello spinoso caso dell’appalto alla Balga conclusosi anzitempo per inadempimento contrattuale dell’impresa.