Menna-e-beach-immagine-4-600x450

Los Angeles tra fotografia e pittura

menna e beach 1LA NUOVA VISIONE DI LOS ANGELES

LA FOTOGRAFIA DI GRAZIA MENNA INCONTRA LA PITTURA DI ALBERT BEACH

I linguaggi della fotografia e della pittura capaci di cogliere e restituire immagini di spazi e luoghi attraverso dinamiche differenti, in grado, se messi insieme, di creare rappresentazioni nuove in cui ritrovare una chiave alternativa di lettura degli stessi luoghi, sono protagonisti della suggestiva mostra dedicata a Grazia Menna e Albert Beach, rispettivamente fotografa e pittore che propongono un’interazione visivo /emotiva tra le due espressioni artistiche.

La mostra “B-TWIN” GRAZIA MENNA E ALBERT BEACH in corso a Roma presso l’Associazione Culturale Lavatoio Contumaciale (Piazza Perin del Vaga, 4) fino al 27 dicembre 2015 conduce il visitatore entro un percorso in cui la fotografia incontra la pittura a restituire una nuova percezione di piani e spazi relativi a strade, palazzi, scorci di Los Angeles, città visitata da Grazia Menna come turista e dove vive Albert Beach.Menna e beach immagine 4

Le immagini della città di Los Angeles catturate dagli scatti di Grazia Menna nel 2014 sono associate e rielaborate da Beach per creare una sorta di costruzione visiva nuova dove le immagini fotografiche sono come sdoppiate. Da qui il titolo “B- Twin” della mostra a suggerire il motivo del doppio. In tal senso sono indicativi dittici che riprendono il ponte e poi quelli con i grattacieli e in primo piano la metro della città di Losa Angeles.

Affiora una visione originale degli spazi di Los Angeles in cui immagini di matrice diversa- fotografia e pittura- coniugandosi restituiscono uno spazio nuovo e insolito di quelle stesse strade e percorsi metropolitani visitate e reinterpretati. Le immagini degli scatti fotografici realizzati da Grazia Menna a Los Angeles sono associate alle riproduzioni dei medesimi luoghi offerte da Albert Beach che me restituisce una lettura libera quasi surreale mediante la tecnica dell’acquaforte. Il risultato è una visione dove si rinnovano i rapporti tra spazio e profondità: i palazzi alti e svettanti, le microstrutture in prospettiva di labirinti cittadini, le geometrie di interni di metropolitane fanno affiorare quella regolarità geometrica tra visione e illusione che creano stupore e fascino. Il segno periodico di linee decise e squadrate e le geometrie che riempiono lo spazio diventano protagonisti a suggerire un nuovo modo di percepire il immagine Menna e Beach 2rapporto tra piani e spazio. Attraverso questa nuova relazione tra piani e spazio si creano ritmi armonici ed equilibrati proprio come equilibrato e perfetto è l’universo matematico attraverso cui viene restituita una visione trasfigurata della realtà che per certi aspetti ricorda stilemi surrealisti.

Il percorso della mostra offre l’occasione di seguire lo sguardo dei due artisti Menna e Beach che, rivolto al contesto urbano di Los Angeles, restituiscono una straordinaria architettura di quei luoghi. Architettura da cui sembra affiorare quel sottile e impercettibile reticolo geometrico insito dietro le cose da cui partire per poi successivamente dare forma a visioni interiori. Da una rappresentazione diretta e indiretta della realtà si passa a scoprire un orizzonte legato alle immagini interiori con cui gli artisti descrivono architetture, prospettive e spazi dove l’effetto ottico gioca un ruolo fondamentale. Costruzioni geometriche, prospettive in cui le immagini della città americana tra cavalcavia, grattacieli si condensano creando accostamenti tra il vicino e il lontano, il visibile e ciò che inizialmente è invisibile, aprono ad una nuova visione fatta di rappresentazioni metafisiche con cui esplorare i luoghi della tridimensionalità.

Silvana Lazzarino

B-Twin

Grazia Menna e Albert Beach

Lavatoio Contumaciale

Piazza Perin del Vaga, 4. Roma

dal 6 al 27 dicembre 2015

Ingresso libero

Per informazioni: Grazia Menna: 3284533718; Bianca Menna: 0636301333