Nuove prospettive e tanti colori. Ecco, chi entra nelle particolari sale del carcere borbonico presso il Castello Aragonese non può non rimanere incantato e colpito dai colori e dai soggetti ritratti nei bellissimi quadri che compongono la personale di Francesco Di Meglio.

Quadri, opere d’arte create partendo da splendide fotografie che lo stesso Francesco ogni giorno realizza e che poi rielabora, artisticamente, al computer donando loro vita e sfumature spesso non visibili all’occhio umano, accolgono i visitatori nell’antico Castello Aragonese, simbolo della nostra isola, e raccontano i profili di una costa e di un popolo carico di emozioni e di sensazioni.

Protagonista indiscusso delle opere, il Castello Aragonese, si specchia nelle tele colorate di Francesco di Meglio e permette, a chi si sofferma ad osservarne i dettagli, di immergersi in una nuova dimensione, dalla prospettiva aerea o celata da barche in rimessa e panni stesi al sole. Il Castello, dai mille colori, si erge in tutta la sua spettacolarità e bellezza, in un unicum che cattura ed ammalia.

Una mostra particolare, che fa riflettere sul Castello Aragonese stesso che la ospita e spinge i visitatori a ripensare alla strada fatta per raggiungere la sala della mostra e alle particolari linee che rendono il Castello unico al mondo. Un evento bellissimo in questa calda estate ischitana tutto da vedere.

La mostra resterà aperta e visitabile fino al prossimo 15 agosto nelle sale del Carcere Borbonico presso il Castello Aragonese cui si può accedere tutti i giorni fino al tramonto.