Festival del Giornalismo Culturale V Edizione

FESTIVAL DEL GIORNALISMO CULTURALE 5° EDIZIONE

Al via la 5° edizione del FESTIVAL DEL GIORNALISMO CULTURALE che si terrà nelle Marche tra Urbino, Pesaro e Fano dal 12 al 15 ottobre 2017. Un appuntamento importante con la cultura legata alle istituzioni, ai musei che grazie ai nuovi mezzi di comunicazione sta avendo una diffusione sempre più ampia. Organizzato dall’Università di Urbino Carlo Bo-DISCUI e dall’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino in collaborazione, fra gli altri, con l’Associazione Civita, e diretto da Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini, il Festival di quest’anno – dal titolo “Patrimonio culturale. Una Storia, 1000 modi per raccontarla” è dedicato alle modalità e ai linguaggi utilizzati da musei ed istituzioni culturali italiane per comunicare con il pubblico, anche attraverso l’uso delle nuove tecnologie, oltre che alle prospettive future del giornalismo culturale ed alla comunicazione del patrimonio. Durante le giornate dedicate al festival diretto da Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini si farà il punto su come l’uso delle nuove tecnologie e della rete abbiano reso più accessibili musei e in generale i diversi campi di azione della cultura e allo stesso tempo come stia cambiando il modo di fare giornalismo  anche quando si parla di patrimonio artistico culturale italiano. Ci si soffermerà sui diversi modi in cui il giornalismo posa trasmettere concetti, valori e informazione a partire dalle potenzialità offerte dal web. Diversi saranno i momenti di incontro, confronto e dibattito su varie tematiche cui interverranno nomi di spicco del giornalismo, della storia e della critica d’arte italiani tra cui. Giulio Anselmi presidente di Agenzia ANSA, lo storico dell’arte Antonio Pinelli, Piero Dorfles (Giornalista e critico letterario), Michele Mezza (Giornalista e saggista), il giornalista Marco Ferrazzoli dell’ufficio stampa CNR, Massimiliano Tonelli Direttore di Artribune. e Cristina Battocletti dell’inserto culturale Domenica de Il Sole 24 Ore. E ancora il giornalista Gian Paolo Manzella, il critico cinematografico Steve della Casa, e il Direttore di Radio 3 Rai Marino Sinibaldi. Accanto alle modalità che più utilizzano gli italiani per essere informati e ai limiti e opportunità dei Musei per comunicare,  saranno affrontate le buone pratiche di informazione culturale on- line e  offline, i cambiamenti tra vecchio e nuovo giornalismo e poi l’aspetto inerente il danni provocati dai terremoti al patrimonio culturale e di contro la forza creatrice dell’inventività per recuperare quanto possibile e ricostruire. E poi l’arte attraverso la sua divulgazione tramite la stampa, la radio, la televisione e il cinema. E ancora incontri e dibattiti sulle nuove frontiere del giornalismo culturale e sulla comunicazione del patrimonio e i Concorsi del Festival tra cui quello della sezione praticanti delle scuole di giornalismo in Italia che vedrà protagonista una giuria speciale presieduta da Walter Veltroni e quelli riservati ai giornalisti under 35 e agli studenti delle scuole di secondo grado della Regione Marche premiati da una giuria composta rispettivamente da Piero Dorfles e da Paolo Iabichino. Alla conferenza stampa di presentazione della quinta edizione del Festival del Giornalismo Culturale che si terrà il 14 settembre 2017 alle ore 12 a Roma nella sede dell’Associazione Civita (piazza Venezia 11) interverranno Francesco Palumbo, Direttore Generale Turismo MiBACT, Nicola Maccanico, Vice Presidente Vicario Associcolaiazione Civita, Matteo Ricci, Sindaco Comune di Pesaro, Massimo Seri, Sindaco Comune di Fano e i Direttori del Festival Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini.

Silvana Lazzarino

FESTIVAL DEL GIORNALISMO CULTURALE

5 EDIZIONE

Conferenza stampa giovedì 14 settembre ore 12.00

presso la sede Associazione Civita

Piazza Venezia 11. Roma

Contatti: Segreteria organizzativa FGC

Giulia Raimondi tel. 3398369665; e-mail segreteria.fgc@gmail.com www.festivalgiornalismoculturale.it

Ufficio Stampa Associazione Civita

Rachele Mannocchi tel. 06 692050307   e-mail mannocchi@civita.it – www.civita

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96784-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-a-latina-per-il-premio-magna-grecia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/walter-guidobaldi-e-il-suo-mondo-fantastico/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/alba-gonzales-in-mostra-a-bomarzo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/arturo-martini-e-fausto-pirandello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-premio-internazionale-e-mostra/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96037-2/

 

Andrea Trisciuzzi realizza il premio per il Primo Memorial Oliviero Beha assegnato a Filippo Simeoni

PRIMO MEMORIAL OLIVIERO BEHA.  L’OPERA “IL CICLISTA” DI ANDREATRISCIUZZI ALL’EX CORRIDORE FILIPPO SIMEONI A FIANO ROMANO

ANDREA TRISCIUZZI artista romano, di fama internazionale, le cui opere legate a contesti contemporanei, ma anche al sacro sono presenti in tutto il mondo dall’Europa, all’Australia, dall’Africa al Giappone, senza dimenticare gli Stati Uniti, ha saputo con eleganza e incisività attraverso la sua arte che tocca le emozioni della vita, raccontare le ansie e le speranze dell’uomo, le sue paure e le sue rivincite. Il Maestro Trisciuzzi in particolare attraverso la scultura dove privilegia materiali quali bronzo e resina, si è soffermato sulla ricerca di risposte che l’uomo si pone su questa vita e sulla difficoltà nel costruire rapporti autentici tra individui sempre pronti a innalzare barriere o mettere avanti pregiudizi, rinunciando spesso ad essere se stessi.

Primo Memorial Oliviero Beha Fondo Valle del Tevere 10 settembre 2017 Il premio “il Ciclista” di Andrea Trisciuzzi assegnato a Filippo Simeoni. Nell’immagine Andrea Trisciuzzi

Formatosi a Pietrasanta è sotto la guida di Ferruccio Vezzoni professore dell’Accademia di Belle Arti di Carrara che ha acquisito i segreti dell’arte del modellare, fondamentali nel suo lavoro dove accanto all’aspetto sacro, affronta tematiche sociali, dando ampio spazio ai ritratti realizzati per personaggi noti tra cui Peppino De Filippo, Mike Bongiorno e Papa Giovanni Paolo II.

Ma Trisciuzzi ha anche legato la sua arte agli sport realizzando sculture come “La donna in bicicletta”, “l’uomo in biciletta” e la “Famiglia in bicicletta” essedo egli stesso appassionato di cielismo. A proposito di ciclismo Andrea Trisciuzzi è stato chiamato a realizzare dagli organizzatore dal Gran Fondo della Valle del Tevere (Cicloclub Fiano Romano) ) una scultura raffigurante un ciclista quale premio per il PRIMO MEMORIAL DEDICATO AD OLIVIERO BEHA giornalista d’inchiesta, scrittore, saggista, per anni alla Rai in qualità di conduttore in radio e televisione, morto a 68 anni lo scorso 13 maggio 2017.

 A FIANO ROMANO (RM) nell’ambito dell’evento dedicato al ciclismo in programma il prossimo 10 settembre 2017, con una parte agonistica che prevede un percorso medio di 88 km e uno lungo di 120 km.si svolgerà il Primo Memorial Olivero Beha con la

Primo Memorial Oliviero Beha a Fiano Romano 10 settembre 2017 con il premio a F Simeoni
Primo Memorial Oliviero Beha a Fiano Romano 10 settembre 2017 con il premio a F Simeoni

partecipazione di ex ciclisti professionisti laziali e di personalità e ciclisti amatoriali che hanno contribuito alla crescita del movimento ciclistico nella regione Lazio. Il premio del Memorial, costituito dall’opera del Maestro Andrea Trisciuzzi, sarà assegnato a FILIPPO SIMEONI ex campione italiano corridore professionista tra il 1995 e il 2009.

Si tratta di una scultura intensa ed essenziale in cui il ciclista e la bicicletta sono stilizzati a rappresentare un tutt’uno come fossero una cosa sola. Un’opera lineare e armoniosa, come anche quelle legate agli altri sport – corsa, sci, ginnastica- dove si evince energia e

Il Ciclista di Andrea Trisciuzzi

dinamismo, cui si unisce quel senso del movimento che richiama la libertà e il coraggio di andare avanti per vincere. Il 10 settembre a FIANO ROMANO nell’ambito del “Fantabici” si potrà ammirare questa prestigiosa opera del Maestro Trisciuzzi che sintetizza i valori dello sport e della vita: coraggio e lealtà, ma anche capacità di risollevarsi e credere in se stessi. Un’opera preziosa che lega questi due protagonisti del giornalismo d’inchiesta e del ciclismo. Oliviero Beha giornalista controcorrente famoso per le sue inchieste anche in ambito sportivo, che ha saputo incarnare quella determinazione e quell’ardire necessari per denunciare i mali della società, è molto vicino a Filippo Simeoni che alla fine ha trovato il coraggio di ammettere il proprio errore e quello altrui. Tredici anni fa Simeoni contribuì a far emergere il caso di doping legato alla figura del Dott. Ferrari medico del suo rivale Lance Armstrong, il quale gli consiglio l’uso di eritropoietina. Lo stesso Armstrong in pista nel Tour de France del 2004 minacciò Simeoni dandogli del bugiardo in pubblico penalizzandolo pesantemente perché aveva rotto il muro dell’omertà. Con alle spalle un passato di successi, l’essere caduto nella rete del doping, la denuncia e la squalifica,

Il Ciclista di Andrea Trisciuzzzi

Simeoni poi aveva trovato la forza pe risollevarsi e vincere nel 2008 al campionato italiano per ritirarsi l’anno seguente a causa di un’ingiusta decisione che lo escludeva dal Giro d’Italia, conseguenza del suo essersi esposto contro il grande sistema.

Accanto ad opere legate agli sport Trisciuzzi si è soffermato sul sociale con sculture di ampio respiro anche dedicate alla figura della donna. Tra queste spiccano “Maternità universale” in legno e resina dalla forma allungata e la splendida “Donna con le Ali”, in resina bianca, dove la figura femminile semiseduta con le ali semiaperte al posto delle braccia, chiusa in gabbia, richiama la drammatica situazione in cui vivono tante donne accora vittime di violenze, abusi e pregiudizi da cui è necessario liberarsi. Anche le sue opere di arte sacra comunicano forti emozioni come la “Lampada della Pace” realizzata nel 2001 e benedetta da Papa Giovanni Paolo II e poi portata in Terra Santa quale segno di pace, e la famosa “Croce Astile” alta metri 2.20, benedetta da Papa Giovanni Paolo II e portata al Polo Nord nel 2003 per la Messa di Pasqua. Da qui poi il cammino della Croce prosegue verso il Polo Sud, per arrivare a San Pietroburgo e giungere in Italia. La “Croce Astile” in filoresina bronzata rappresenta il viaggio dell’uomo in questa esistenza: essa è un invito ad una rinascita descritta attraverso le otto figure nel loro salire a fatica verso l’apice.  All’uomo è data la possibilità di ritrovare la bellezza della vita, ma tutto questo attraverso un percorso di dolore espresso nei tratti e nei lineamenti sofferenti delle prime tre figure nella loro scalata verso il punto più alto della Croce

Silvana Lazzarino

 

PRIMO MEMORIAL DEDICATO AD OLIVIERO BEHA,

NELL’AMBITO DELL’EVENTO CICLISTICO

 Organizzato dal Fondo della Valle del Tevere- Cicloclub  FIANO ROMANO

 domenica 10 settembre 2017

PER INFO www.cicloclubfianoromano.it

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

 

Siena, al Museo della Scala in mostra le fotografie di Cristina Coral

CRISTINA CORAL CON LE SUE FOTOGRAFIE RESTITUISCE SPAZI TRA MEMORIE E SPERANZE A COGLIERE DESIDERI LONTANI

Nelle interazioni di luci e ombre entro cui si definiscono gli spazi quali contenitori di vita tra ricordi passati e realtà presenti, si muove la ricerca artistica di CRISTINA CORAL fotografa di grande interesse internazionale, formatasi prettamente da autodidatta con all’attivo mostre collettive e personali in Italia e all’estero tra cui citiamo: quella presso la Galleria Carla Sozzoni di Milano e la Somerset House di Londra per la mostra del Sony WPA, oltre a prestigiosi riconoscimenti come le due medaglie d’oro, Menzioni d’onore al Px3 di Parigi e il Primo premio al “The Uncanny Contest by Gregory Crewdson and Vogue Italia”.

Cristina Coral mostra Storie di stanze a Siena Museo della Scala
Cristina Coral mostra Storie di stanze a Siena Museo della Scala

Dotata di grande sensibilità nei catturare gli effetti della luce e affascinata dallo studio del legame tra la figura umana e gli ambienti su cui si sofferma con particolare attenzione dal 2013, Cristina Coral ha voluto dar vita proprio a partire da questi spazi al recupero del mondo interiore, di quanto appartiene alla memoria e ad un tempo che sembra fissarsi in quell’immagine idealizzata per sempre e restituita a nuova vita. I suoi spazi, riferiti a stanze, sono semplici essenziali, ma densi di pensieri e silenzi, dove abitano memorie ed emozioni e dove gli oggetti diventano spunto per arricchire gli stessi spazi, supporti decorativi che amplificano gli orizzonti descrittivi con cui entrare in quei luoghi  visivamente ed emotivamente.

Cristina Coral Storie di Stanze in mostra a Siena

Di spazi riferiti a stanze di hotel, appartamenti e ville storiche, restituite sotto questa nuova veste, non più quali meri contenitori di figure e oggetti, ma quali luoghi privilegiati entro cui prendono forma situazioni legate all’individuo e al suo vissuto fatto di gioie e speranze, abbandoni e nostalgie, si parla nella mostra a lei dedicata che si apre il prossimo 28 luglio 2017 a Siena presso il Museo Santa Maria della Scala. L’esposizione “STORIE DI STANZE. ROOM STORIES che riunisce le 23 fotografie di rara sensibilità di Cristina  Coral visibili presso la  Sala Stretta Livello 4  fino al 10 settembre 2017, prende spunto infatti dagli scatti da lei realizzatati durante il 2013, scatti in cui lo spazio tra gli oggetti diventa il centro dell’opera. Così infatti afferma_” Le “storie di stanze” è iniziato nel 2013 quando ho scattato in alcuni appartamenti, hotel e ville storiche della mia città. Nel 2014 dopo riflessioni sul lavoro compiuto, il progetto si è concretizzato. Le stanze che scelgo sono luoghi in cui gli spazi fra gli oggetti – come nelle pitture giapponesi – sono i veri protagonisti delle immagini”.

Cristina Coral Storie di stanze in mostra a Siena
Cristina Coral Storie di stanze in mostra a Siena

Il suo lavoro, sempre proiettato alla ricerca di nuove possibilità espressive, attraverso cui restituisce un nuovo modo di osservare la realtà facendo emergere l’invisibile dal visibile, il nuovo dall’abituale, guarda alla forza espressiva della luce e al motivo del tempo che diventa come sospeso e proiettato in qualcosa che racchiude un sentore di mistero..

Dai suoi scatti che fermano un momento lontano o vicino attraverso stanze (saloni, ingressi, soggiorni) dove risaltano pareti ampie e dove si colgono piccoli dettagli legati ad accessori o oggetti di arredamento, affiora la magia di questa vita semplice e complessa dove ciascuno può ritrovare una tessera del proprio mosaico fatto di vissuti lontani eppure capaci di riaffiorare in un attimo.cristina-coral-15

Emerge la ridefinizione di questi spazi visti e frequentati, riorganizzati secondo una visione insolita, talora spiazzante dove si riscontrano di tanto in tato oggetti di vita quotidiana e altri di diversi contesti restituendo ad essi una nuova funzione con cui dare forma a scenari inattesi, Un esempio è dato dall’infinita possibilità di replicare un’immagine attraverso il suo riflettersi in una parte della parete dove vi sono gli specchi. Lo specchio restituisce immagini anche alterate quasi a creare un possibile avvicinamento al mistero che abita nei labirinti dei sogni più nascosti.

L’aspetto visivo legato all’emozione che da esso deriva è dunque fondamentale  in questo viaggiodi immagini dentro i luoghi della vita, del ricordo, del silenzio entro cui esplorare qualcosa di se stessi. Così l’occhio fotografico di Cristina Coral restituisce nuovo respiro e nuova vita a quanto appare come appiattito e obsoleto.

Cristina Coral Storie di Stanze in mostra a Siena
Cristina Coral Storie di Stanze in mostra a Siena

Un percorso avvolgente da visitare in punta di piedi entrando in queste stanze che sembrano accoglierci e condurci in luoghi quasi fuori dal tempo, sospesi, dove ritrovare  un libro, delle scarpe,, un lampadario, una parete decorata. Un occasione per entrare con lo sguardo entro scenari nuovi dove forse ricercare risposte agli interrogativi sul senso di questa vita in cui verità e finzione, essere e apparire si accavallano fino a confondersi. Attraverso la fotografia, Cristina Coral anima gli spazi semplici, essenziali di stanze dove oggetti, figure umane sono presenze di abbellimento tra memorai e tempo presente.

Silvana Lazzarino

 

 STORIE DI STANZE. ROOM STORIES

Cristina Coral

Complesso Museale Santa Maria della Scala

Sala Stretta. Livello 4.

Piazza Duomo, 2 53100 SIENA

Orario: lunedì / martedì / mercoledì / giovedì / sabato / domenica 10.00-19.00, venerdì 10.00-22.00

dal 28 luglio al 10 settembre 2017

Info e prenotazioni call center 0577 286300 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00)

sienasms@operalaboratori.com

Cristina Coral

Cristina Coral vive e lavora in Italia. Ha vissuto la sua infanzia in un ambiente artistico. Il suo approccio alla fotografia e il suo sviluppo è stato quasi completamente autodidatta.Ha scelto la macchina fotografica come sua principale espressione artistica. Fotografare è diventato un linguaggio imperativo. Il suo lavoro è stato esposto in numerose mostre collettive e personali tra cui: Galleria Carla Sozzoni di Milano, Spazio EContemporary di Trieste, Leica Gallery di Milano, Somerset House di Londra per la mostra del Sony WPA, Base Milano per il Photo Vogue Festival 2016. Una delle sue opere fa parte della collezione permanente del MACS Museo di Arte Contemporanea di Sicilia.Tra i suoi riconoscimenti: due medaglie d’oro, Menzioni d’onore al Px3 di Parigi, menzioni d’onore al IPA, “Commended Photographer” nella categoria “Enhanced” del concorso Open del Sony WPA, 2016. Menzione d’onore al Life Framer Photography Prize Edition III “An instant” theme series Award; Primo premio al “The Uncanny Contest by Gregory Crewdson and Vogue Italia”. I suoi lavori sono stati pubblicati e presentati su diverse riviste cartacee e on line come Vogue.it, Lens Culture, Trendland, ArtSheep, Musée Magazine, Huffington Post de l’oeil, Fondazione Pitti discovery, Gray Book, Rai New, Metal, Einaudi, Iris Artists Platform, Aesthetica Magazine, Lula Japon, Plastik, Elle Decor e molti altri.

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana  Lazzarinio

http://www.ildispari24.it/it/solidarieta-e-spettacolo-con-il-photofestival-attraverso-le-pieghe-del-tempo/

http://www.ildispari24.it/it/milena-petrarca-omaggia-artemisia-gentileschi/

http://www.ildispari24.it/it/magic-blue-ray-e-la-bibliolettura-interattiva/

http://www.ildispari24.it/it/al-micro-di-roma-il-rivisitismo-di-fulvio-bernardini/

http://www.ildispari24.it/it/angela-tiberi-e-il-suo-gioco-damore-presentato-a-pontinia/

http://www.ildispari24.it/it/il-meraviglioso-mondo-di-wal-a-villa-torlonia/

http://www.ildispari24.it/it/antufiev-e-la-mostra-eternal-garden-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/alla-galleria-tricromia-la-mostra-owerty-di-uno/

http://www.ildispari24.it/it/premio-internazionale-magna-grecia-latina-new-york/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales-dramma-e-raffinatezza-alla-mostra-di-bomarzo/

.

 

Roma e la sua Estate tra cultura scienza e spettacolo

Cultura scienza e spettacolo a Roma tra rassegne di film, teatro, incontri

 nche questa estata la Capitale si accende di colori, suoni ed entusiasmi grazie ai numerosi appuntamenti tra danza, musica, teatro, cinema, arte diffusi sul territorio con la manifestazione   ESTATE ROMANA che sempre più coinvolge i romani e non solo. Durante questi mesi caldi dove sempre più si è portati a trascorrere serate all’aperto, quanti interessati potranno scegliere diversi eventi tra un ricco cartellone di appuntamenti con la cultura e lo spettacolo per vivere, sognare e scoprire le atmosfere di questa città eterna e ricca di fascino.

Cultura, spettacolo scienza nell’Estate Romana

Dal centro alla periferia Roma da luglio a settembre si colora di eventi di diverso genere in cui ritrovare la magia del passato e l’entusiasmo del presente, riscoprire luoghi della vita quotidiana e poi la bellezza di monumenti, parchi, ville storiche, siti archeologici e storico artistici.

Promossa da Roma Capitale, la manifestazione romana, realizzata in collaborazione con SIAE, ACEA, ATAC SpA e Agenzia per la mobilità che forniscono un sostegno alla campagna di comunicazione e con il contributo tecnico di Dimensione Suono Roma, offre accanto a mostre d’arte, film e concerti all’aperto anche gli “Incroci artistici” dove musica, teatro, arte danza e laboratori si incontrano nello stesso spazio e gli “Esperimenti” in cui si intrecciano cultura scientifica ed esperimenti artistici . Le attività di comunicazione sono realizzate grazie al supporto di Zètema Progetto Cultura. Tra gli appuntamenti di interesse è il festival multidisciplinare e multimediale “Teatri d’arrembaggioPiraterie, Incanti e Castelli di sabbia” (mercoledì 26 luglio) tra il Teatro del Lido e il lungomare di Ostia, con arte, teatro e tante iniziative gratuite rivolte a un pubblico di tutte le età.  Il cartellone del Teatro Tor Bella Monaca per “A luglio rEstate con noi” presenta un omaggio a Paolo Villaggio dedicando all’attore recentemente scomparso un’intera sezione con diversi spettacoli tra cui in programma il 27 luglio alle ore 21.00 “Il Fannullone – Paolo Villaggio, Fantozzi, Genova e altre storie” in cui Davide Riondino intraprende con il pubblico un viaggio, tra memoria e musica, sul suo rapporto con Villaggio, De André e la città ligure.

Teatro e musica a Villa Ada con “Roma incontra il mondo” presenta tra gli appuntamenti accanto al concerto del cantautore Motta, vincitore della Targa Tenco 2016 che si esibirà il 25 luglio, lo spettacolo “Anelante” con protagonisti Antonio Rezza e Flavia Mastrella in programma il 27 luglio. Segnaliamo anche al Teatro Quarticciolo per “TBQuarticiolo Estate” i due omaggi musicali “Delicate Sound of Thunder con i Pink Floyd Tribute” e “Canzoni, stornelli, poesie e storie di Roma”, a cura del Ponentino Trio

Cultura, spettacoli scienza nell’estate Romana

rispettivamente il 26 e 27 luglio alle ore 21.00.

Per gli appassionati del mondo animale e non solo “Animal Star… Animali sotto le Stelle di Roma” a Villa Glori fino al 30 settembre con escursioni naturalistiche notturne durante le quali grandi e piccoli accompagnati da esperti ricercatori e mediatori. potranno mettersi alla prova nel rilevare i suoni, le tracce e le immagini degli animali notturni che popolano le tante ville storiche romane.

Nell’ambito della storica manifestazione all’Isola Tiberina della 23ima edizione dell’ “Isola del Cinema” con anteprime cinematografiche, focus sulle cinematografie dall’Italia e dal mondo, una rassegna di poesia e presentazioni di libri tra cui quello di Chiara Francini “Non parlare con la bocca piena” lo scorso 22 luglio, vanno indicati il convegno sul tema del feminiciidio con la giornalista e scrittrice Natascia Ronchetti che nello Spazio Q8 il 24 luglio dalle ore 20.00 tratterà questo tema così forte e scottante facendo riferimento a tutte le uccisioni di donne avvenute per motivi di genere, quindi a prescindere dallo stato o meno di compagne, figlie o mogli.

Cultura, spettacolo, scienza nell’Estate Romana

Da non perdere per “UniVision Days” il 27 luglio alle 21.30 la serata a tema “ Sogni, fughe & rock and roll” introdotta dai giornalisti Oscar Cosulich e Gianni Ruggio in cui verrà proiettato il film “Trainspotting 2 di Danny Boyle”. Ancora proiezioni di film tra titoli italiani, indipendenti e non al “Parco del Cinema” di Villa Lazzaroni zona San Giovanni: lunedì 24 luglio sarà la volta di “L’ora legale” di Ficarra e Picone; martedì 25 “Kiki & i segreti del sesso” di Paco León; mercoledì 26 “Fiore” di Claudio Giovannesi; giovedì 27 “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino. E per chiudere tra i tanti appuntamenti nell’arena all’aperto della Casa del Cinema per Effetto Notte tutte le sere fino al 6 settembre alle 21.30 festival internazionali, serate evento e due percorsi di talento: accanto alle serate dedicate al cinema di Steno e Paolo Virzì sono è la rassegna “In mare aperto” con protagonista la natura e “Roma: una notte all’opera” dedicato alla musica.  Così il 24 luglio sarà la volta de  “I due colonnelli” di Steno, mentre il 26 luglio di “Caterina va in città” di Paolo Virzì.

Silvana Lazzarino

ESTATE ROMANA 2017

Cultura, scienza e spettacolo conquistano la città

Per informazioni: www.estateromana.comune.roma.it; telefono 060608 (tutti i giorni ore 9-19)

Segnalati appuntamenti dal 24 al 27 luglio 2017

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana Lazzarino

http://www.ildispari24.it/it/solidarieta-e-spettacolo-con-il-photofestival-attraverso-le-pieghe-del-tempo/

http://www.ildispari24.it/it/milena-petrarca-omaggia-artemisia-gentileschi/

http://www.ildispari24.it/it/magic-blue-ray-e-la-bibliolettura-interattiva/

http://www.ildispari24.it/it/al-micro-di-roma-il-rivisitismo-di-fulvio-bernardini/

http://www.ildispari24.it/it/angela-tiberi-e-il-suo-gioco-damore-presentato-a-pontinia/

http://www.ildispari24.it/it/il-meraviglioso-mondo-di-wal-a-villa-torlonia/

http://www.ildispari24.it/it/antufiev-e-la-mostra-eternal-garden-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/alla-galleria-tricromia-la-mostra-owerty-di-uno/

http://www.ildispari24.it/it/premio-internazionale-magna-grecia-latina-new-york/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales-dramma-e-raffinatezza-alla-mostra-di-bomarzo/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2017-05-29-redazione-culturale/

http://www.ildispari24.it/it/arturo-martini-e-fausto-pirandello-alla-galleria-darte-moderna/

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

 

 

La corsa del secolo: il libro di Paolo Colombo e Gioachino Lanotte

 A Rescaldina (MI) la presentazione del libro “La corsa del secolo” di Paolo Colombo e Gioachino Lanotte

Numerosi fatti, eventi storici, scoperte in campo scientifico medico e tecnologico hanno segnato il secolo scorso. Il Novecento è stato un secolo di trasformazioni tra progresso e innovazioni in diversi campi tanto da cambiare in poco tempo il volto dell’Italia passata attraverso due guerre, la ricostruzione e gli anni d’oro della Dolce Vita, per poi arrivare agli anni di piombo e agli anni Novanta con la Seconda Repubblica, fino agli albori del terzo millennio.

Cento anni di maglie rosa

Un secolo il Novecento che ha corso velocemente come i protagonisti del Giro d’Italia competizione tra le può seguite che ha segnato il nostro Paese. Quanti tra cronisti e giornalisti  hanno raccontato nel suo evolversi la corsa in rosa hanno fatto riferimento anche ad un pezzetto della storia nazionale. A ripercorrere cento anni della storia d’Italia attraverso la maglia rosa è il libro LA CORSA DEL SECOLO scritto da Paolo Colombo, professore ordinario di Storia delle istituzioni politiche alla Facoltà di Scienze Politiche e Sociale dell’Università Cattolica di Milano e Gioachino Lanotte, docente di Storia Contemporanea presso la Facoltà di Scienze Politiche e Sociale dell’Università Cattolica di Milano. Questo avvincente e interessante volume sarà presentato a Milano all’osteria sociale di Rescaldina il prossimo 11 luglio 2017 a partire dalle ore 21 con ingresso libero. Cento anni di storia italiana visti attraverso la maglia rosa. Alla presenza degli autori si tratterà di questo libro che, partendo dal quel 13 maggio del 1909 quando davanti all’albero Loreto di Milano 127 ciclisti partirono per il primo Giro d’Italia organizzato dalla Gazzetta dello Sport, arriva fin quasi ai giorni nostri mettendo in parallelo la storia della corsa rosa con la storia del nostro Paese. Paolo Colombo e Gioachino Lanotte a partire dalle fonti più disparate – canzoni, testi letterari, articoli di giornale, ricordi e testimonianze -, raccontano l’Italia dell’ultimo secolo passando dal Giro d’Italia. Pagina dopo pagina si incontrano così i protagonisti dell’epopea del Giro e della Storia italiana, procedendo da Alfredo Binda e Girardengo fino a Giolitti e Mussolini, e ancora, dai mitici Coppi e Bartali a Eddy Merckx e Gimondi, da De Gasperi e Togliatti a Moro e Berlinguer, fino a Moser, Saronni, Craxi, Berlusconi e Pantani. I due autori rendono omaggio alla corsa che ha compito un secolo e lo fanno restituendo una panoramica originale ed efficace del Novecento, un secolo volato via troppo velocemente..

Silvana Lazzarino

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

La storia d’Italia in cento anni di maglie rosa

 presentazione del libro “La corsa del secolo”

di Paolo Colombo e Gioachino Lanotte

Osteria sociale del buon essere “La Tela”

Strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)

Martedì 11 luglio 2017 ore 21

Ingresso libero

Per informazioni: cell. 328 6845452,

www.osterialatela.it

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96784-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-a-latina-per-il-premio-magna-grecia/

 

Solidarietà e spettacolo con il Photofestival Attraverso le pieghe del Tempo

PHOTOFESTIVAL DIRETTO DA LISA BERNARDINI FA TAPPA AD ANZIO TRA GIORNALISMO,  SPETTACOLO E SOLIDARIETA’

 Diretto dalla Dott.ssa Lisa Bernardini, affermata fotografa e presidente dell’Associazione l’Occhio del’Arte, Il PHOTOFESTIVAL “Attraverso le Pieghe del Tempo”, dal carattere sempre più internazionale, anche quest’anno e in virtù del gemellaggio con incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo di cui è presidente Alfonso Bottone, si presenta ricco di appuntamenti e incontri interessanti tra mostre e concorsi fotografici, seminari, presentazioni di libri, e ancora esposizioni d’arte premi e riconoscimenti a personaggi illustri in diversi ambiti.

Elisa_Pepe_Sciarria

Il Photofestival è anche occasione di incontro e dibattito a livello nazionale sull’Arte in senso lato, indagando sui differenti linguaggi che si muovono tra fotografia, musica, pittura ed Ars poetica: linguaggi che, per loro natura vanno oltre i confini geografici e culturali, proprio perché universali. Da qualche anno Il Photofestival ha assunto un carattere itinerante e di durata annuale coinvolgendo diverse cittadine del litorale e città dal Nord al Sud dell’Italia, mantenendo sempre vivo il suo messaggio solidale anche grazie all’arte e alla cultura. Da non perdere dopo il successo della tappa a Campinola di Tramonti in costiera Amalfitana dedicata all’evento “Incontri d’autore” inserito entro il Premio Nazionale di Poesia “Il Giardino Segreto dell’Anima”, è il secondo appuntamento annuale con INCONTRIAMOCI che unisce spettacolo, giornalismo e solidarietà all’aspetto conviviale della cena in programma ad ANZIO il 7 luglio 2017 presso il locale dell’imprenditore Mauro Boccuccia in Via Nettunense km 31.500 angolo Via Giove 1 dove non mancherà .

photofestival serata tra giornalismo spettacolo e solidarietà ad Anzio

La serata condotta da Anthony Peth regista e presentatore radiofonico e televisivo, insieme alla Dott.ssa Lisa Bernardini Presidente dell’Associazione l’Occhio dell’Arte, vedrà la consegna di alcuni riconoscimenti per l’attività giornalistica a professionisti dell’Informazione, nelle varie categorie di assegnazione previste.

A testimoniare la solidarietà in questo incontro sarà la Cooperativa Sociale “La Coccinella” di Anzio impegnata nella cura di minori e ragazzi in situazioni di grave disagio, i cui responsabili preposti alla raccolta fondi al fine di aiutare la struttura nella sua quotidianità, nel corso della serata, prenderanno in carico le offerte volontarie dei presenti e metteranno in vendita numerosi oggetti artigianali realizzati nella loro casa famiglia.

Tra i premiati della seconda edizione accanto ad Amedeo Goria ed Antonio Pascotto (categoria Informazione televisiva); Antonella Pallante (Informazione Tg televisivi), Letizia Sciscione               (Editoria Televisiva) e Katia Perrini (Informazione Quotidiani) sono Michele Bruccheri (Informazione Periodici); Massimo Marino (Informazione Mensili – Editore); Alessandro Cerreoni (Informazione Mensili); Samir Al Qaryouti (Informazione Politica Internazionale). E ancora sempre per l’informazione giornalistica e legata alle agenzie di stampa: Filippo Bernardi (Informazione Web); Jonathan Giustini (Informazione Radiofonica); Giancarlo Sirolesi (Fotogiornalismo); Antonio Parisi (Video Agenzie di Stampa); Marina Bertucci (Agenzie di Stampa) e Paola Zanoni (Categoria Informazione e Solidarietà).

antonietta di vizia

Il settore dell’Informazione Turistica vede premiata la Geo Travel Network; mentre per l’Informazione locale saranno assegnati riconoscimenti sia per “L’Eco del Litorale” sia per “Il Granchio” che saranno ritirati rispettivamente dal direttore responsabile dell’”Eco del Litorale” il Commendatore e Cavaliere della Repubblica Ruggero Alcanterini (anche Presidente del Comitato Nazionale Italiano per il Fair Play -Coni, e da Davide Vaggi caporedattore del “Il Granchio”. Attesi anche diversi ospiti tra cui: il Maestro Franco Micalizzi compositore e direttore d’orchestra, Giovanni Brusatori direttore di doppiaggio e regista, il campione di pugilato in carica Emiliano Marsili (campione intercontinentale WBA), Rita Caccamo nelle vesti di  Professore di Sociologia CORIS – Sapienza Università di Roma e il Prof Luca Filipponi presidente dello Spoleto Art Festival che in virtù del gemellaggio del suo festival con il Photofestival, consegnerà riconoscimenti al Prof. Giuseppe Catapano Rettore AUGE (Premio Speciale per la Consapevolezza europea ed Impegno civico) e all’Avv. Angelo Sagnelli direttore artistico dello Spoleto Art Festival (Premio Speciale Poesia Contemporanea).

Ad allietare il pubblico oltre all’esibizione di giovani cantautori tra cui Angelo Iannelli e Deborah Xhako, sarà la sfilata delle Miss scelte, valevole per le finali regionali di “Una Ragazza per il Cinema” ed. 2017. All’evento non poteva mancare l’attrice Adriana Russo, presidente di giuria della competizione di bellezza. Tra le ambite fasce in palio, anche quella di Miss Solidarietà.

A proposito di bellezze accanto alla madrina della serata dell’Informazione Antonietta Di Vizia (volto Rai per la trasmissione CCISS Viaggiare Informati).è la Miss Elisa Pepe’ Sciarria, già vincitrice del titolo nazionale “Una Ragazza per il Cinema” nel 2015 ed attualmente finalista regionale di Miss Italia con la fascia di “Miss Rocchetta”. Il Prof. Francesco Petrino, noto avvocato, docente universitario, nonché’ Presidente S.N.A.R.P. festeggerà insieme a tutti i presenti il suo compleanno con una suggestiva torta acquario.

Silvana Lazzarino

 

“INCONTRIAMOCI”

SERATA

GIORNALISMO SPETTACOLO E SOLIDARIETA’

a favore della Cooperativa Sociale “La Coccinella

e PHOTOFESTIVAL- Attraverso le Pieghe del Tempo

Direzione artistica: www.occhiodellarte.org, Lisa Bernardini 347-1488234

Organizzazione MAURO BOCCUCCIA

LOCALE di Mauro Boccuccia

Via Nettunense km 31.500 angolo Via Giove 1,

Venerdì 7 luglio dalle ore 20.00

Per info su come partecipare e reservations : 06-9870567 info@boccuccia.it

Lisa Bernardini occhiodellarte@gmail.com, cellulare 347-1488234

Cooperativa Sociale La Coccinella: www.cooplacoccinella.org

Per iscriversi gratuitamente alla competizione  “Una Ragazza per il Cinema”, contattare Massimo Meschino, il Responsabile regionale del concorso, al numero 328 8954226

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96784-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-a-latina-per-il-premio-magna-grecia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/walter-guidobaldi-e-il-suo-mondo-fantastico/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/alba-gonzales-in-mostra-a-bomarzo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/arturo-martini-e-fausto-pirandello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-premio-internazionale-e-mostra/

I

Alla Galleria Tricromia la mostra Owerty di Uno

UNO CON LA PERSONALE OWERTY  ALLA TRICROMIA DI ROMA PARLA DI SIMBOLI CIFRATI OLTRE LE CONVENZIONI

Contaminazioni dell’Arte Anni Sessata in particolare prese a prestito dalla Pop Art, l’utilizzo di diversi materiali quali poster, collage, decoupage, e gli stencil, fanno dell’arte di UNO la nuova risposta controcorrente a tanti e diversi modi di fare arte. Una risposta con cui ripensare ad un futuro dove l’uomo non si senta condizionato dai riferimenti restituiti da immagini pubblicitarie o aderenti ad un sistema sociale, ma viva in piena libertà la propria identità con piena autonomia di pensiero e azione.

owerty mostra di UNO alla galleria Tricromia di Roma
owerty mostra di UNO alla galleria Tricromia di Roma

La ripetizione legata al mondo pubblicitario e quindi quanto portato avanti dalla Pop Art, con le opere di Andy Warhol e poi con il sistema delle lacerazione dei manifesti di Mimmo Rotella, il riferimento a mode e tendenze di quegli anni, sono ripercorsi nella mostra dedicata a questo street artist UNO. Dall’8 giugno 2017 presso gli spazi della Tricromia Art Gallery a Roma (in Via della Barchetta, 13) si potranno ammirare le sue opere nel percorso “Owerty” , seconda tappa iniziata ad aprile a Bologna e che resterà aperta fino al 30 giugno 2017.

Già nel titolo si averte una certa volontà di portare innovazione e nuovi modi di leggere la realtà di oggi: il termine “Owerty veniva usato nell’Ottocento quale parola per indicare la tastiera della macchina da scrivere, termine che ancora oggi definisce il sistema della tastiera alfanumerica digitale. Sono infatti i caratteri alfanumerici a spiccare nelle opere di questo artista che in questo contesto utilizza tutte le possibilità espressive della carta per soffermarsi sull’uomo, sul  suo sentimento della vita dove sempre più cerca conferme e risposte.

owerty mostra di UNO alla Galleria Tricromia di Roma
owerty mostra di UNO alla Galleria Tricromia di Roma

I riferimenti allo stile della Pop Art prendendo l’estetica pubblicitaria con elementi seriali e a ripetizione sono visibili in ogni singolo tasto in caratteri tipografici e pattern possibilmente infiniti. Entro questa disposizione di numeri e segni vi è un tentativo di destare curiosità e divertimento nello spettatore suscitando stupore e creatività. Allo stesso tempo accanto al recupero del sentimento del gioco vi è un certo mistero forse insito nelle lettere dell’alfabeto disposte sui manifesti e quella capacità di ripensare attraverso l’immaginazione, anche ad un nuovo modo di rapportarsi a quanto accade intorno ogni giorno. L’aspetto ludico che riporta all’infanzia è una costante nell’opera di UNO: in particolare lo si trova quando fa riferimento ad una famosa pubblicità di una cioccolata per bambini che richiama alla memoria un abecedario da muro affisso in una prima elementare.

uno con Owerty a Roma Galleria Tricromia

 con Owerty a Roma Galleria Tricromuia

Con le lettere UNO recupera l’uso della tastiera in modo insolito e gioioso creando un percorso alfabetico nuovo dove i fogli diventano spazi su cui i segni alfabetici si sparpagliano in libertà. Ogni oggetto così ricrea un possibile viaggio mentale in cui ridisegnare il proprio mondo, Un mondo che prende forma proprio con oggetti di uso ordinario e quotidiano di cui ridefinisce il senso estetico ed etico. Oltre all’alfabeto che da vita e forma a nuove rappresentazioni visive ed emotive, l’artista presenta i simboli con opere realizzate con la tecnica spray e lo stencil. Attraverso la ripetizione, l’uso di colori brillanti, e le pitture fluorescenti egli fa riferimento alla pubblicità rielaborando la lezione di Warhol e Rotella, ma ne cambia il segno e il senso. Questo si manifesta nel riferimento alla famosa pubblicità di una cioccolata: l’immagine del volto del ragazzino diventa nella sua elaborazione il simbolo di una possibile rivoluzione del singolo individuo nei confronti della società di massa. Il volto non è più immagine prettamente legata all’oggetto da comprare, ma si libera da questa funzione per cui era stato creato, diventando paradossalmente lo strumento ideale per criticare la funzione della pubblicità e i suoi effetti sulle abitudini della gente. Da una parte una sorta di denuncia della pubblicità che rende tutti uguali, dall’altra l’individualità quale conquista difficile da raggiungere e ancor più da mantenere nel contesto della società di massa dove si è soggetti a manipolazioni e condizionamenti.

Silvana Lazzarino

“QWERTY”                                                                                        

artista UNO

GALLERIA TRICROMIA Via della Barchetta, 13 – 00186 Roma

orari dal martedì al venerdì 15.00 – 19.00, sabato 10.00 – 19.00

dall’ 8 al 30 Giugno 2017

per informazioni. 066896970 / 3397856006; www.tricromia.com

Ingresso libero

NOTIZIE BBIOGRAFICHE DELL’ARTISTA UNO

UNO vive e lavora a Roma dai primi anni del 2000. Le tecniche utilizzate nella sua produzione sono quelle classiche della Street Art e del muralismo, benché la sua predilezione, vada ai poster, i collage, i decoupage, gli stencil e la ripetizione di elementi iconici. L’artista vanta interventi in varie città, in Italia e all’estero tra cui Roma, Milano, Torino, Siracusa, Bologna, Potenza, Cassino, Pizzo Calabro (VV), Rogliano (CS), Salerno, Venezia, Londra, Madrid, Barcellona, Mosca, Atene, Berlino, Dortmund, Marsiglia, Lisbona.

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96037-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/claudia-wieser-in-mostra-a-genova-museo-villa-croce/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/silvana-lazzarino-premiata/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stanze-dartista-il-novecento-a-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/bimba-landmann-e-le-immagini-della-fantasia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-concerto-del-maestro-franco-micalizzi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/luce-trionfo-di-colori-con-milena-petrarca/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-per-milena-petrarca-a-nettuno/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/luomo-e-la-sua-vera-natura/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-04-24/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/sholeh-mirfattah-tabrizi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/un-genio-tra-teatro-e-cinema/

 

 

SUCCESSO PER MILENA PETRARCA E IL PREMIO MAGNA GRECIA A LATINA

GRANDE SUCCESSO PER IL PREMIO INTERNAZIONALE MAGNA GRECIA LATINA –NEW YORK ORGANIZZATO E DIRETTO DA MILENA PETRARCA

Scrigno di storie e e racconti legati al territorio di Latina e dell’agro pontino, il Museo Demo Etno Antropologico della Terra Pontina sito nel cuore di Latina, è luogo dove la memoria di questa terra, non si perde, ma dura nel tempo a testimoniare come si viveva a cominciare dal lavoro della terra nei campi all’attività della filatura e del cucito, fino all’insegnamento nelle scuole. Tutto questo è testimoniato con la presenza in questi spazi di oggetti quali strumenti e attrezzi per lavorare la terra, fusi e prime machine per cucire, per poi ritrovarsi in una stanza dove è ricreata l’atmosfera di un’aula della scuola dell’epoca con banchi in legno, lavagne, calamai e pennino, senza dimenticare i giochi dei bambini dell’epoca quali palle di pezza, cerchi, birilli e un cavalluccio a dondolo in legno. Si tratta per la maggior parte di oggetti donati da famiglie del posto che hanno fatto omaggio al Museo dei propri ricordi più significativi.

Milena Petrarca con il suo dipinto della Dona violata

In questo spazio del museo dove la storia vive nel tempo e dove vengono organizzati diverse attività ed eventi a carattere storico artistico culturale, domenica scorsa 4 giugno 2017 a partire dalle ore 11.00 si è svolto l’appuntamento che da diciannove anni valorizza la cultura nei suoi diversi aspetti quale portatrice di bellezza e verità sulla nostra storia, su quanto è stato fatto e su quanto a partire dalle nostre radici può essere ancora realizzato. Si tratta del prestigioso PREMIO INTERNAZIONALE MAGNA GRECIA LATINAA- NEW YORK. Ideato dalla pittrice di fama internazionale Milena Petrarca nota artista conosciuta in tutto il mondo, ma attiva tra Latina e New York dove ha organizzato il Cinquecentenario di Cristoforo Colombo con personali e collettive che le è valso il prestigioso riconoscimento “Artistic Achivement Award Gallery”. Istituito nel 1995 con l’approvazione di Rocco Caporale e di Mario Fratti, grande drammaturgo e  direttore della Magna Grecia a New York, questo Premio unico nel suo genere per la diversità e

varietà delle categorie che contempla, assegna prestigiosi riconoscimenti ad importanti personalità del mondo della cultura e dell’arte italiana e straniera. Un premio che Milena Petrarca ha voluto dedicare alla memoria di sua madre Maria Panetty Petrarca, grande drammaturga, autrice di opere teatrali, canzoni napoletane e poesie, nonché fondatrice nel 1952 della scuola “Il Cumanum” e scopritrice di talenti tra cui Sofia Loren, Vincenzo Salemme e Gennaro Canavacciolo.

La cerimonia del Premio, presenziata da Antonella Di Muro Assessore alla Cultura e Scuola, ha visto tra i relatori la direttrice del Museo della Terra Pontina la Dottoressa Manuela Francesconi che ha sottolineato l’attività di studio e ricerca svolta da lei e dallo staff del museo per restituire pagine preziose di una storia che appartiene a questa terra. A seguire hanno preso la parola il Prof. Enzo Bonacci Membro onorario dell’Ass.

Grande successo per il Premio Magna Grecia Latina-New York. La violinista  Iris Lakavaja

Internazionale Magna Grecia Latina New York).e Dina Tonezzoli giornalista radiofonica e televisiva per il territorio pontino e la Regione Lazio, conduttrice di programmi per la tv regionale su Lazio Tv e Latina Tv tra i quali citiamo “Buon Giorno Lazio”.

Ad essere premiati per primi sono stati i bambini delle scuole elementari allievi del corso di pittura della Scuola G. Rodari tenuto da Milena Petrarca chiamati dalla stessa Milena che ha loro consegnato i diplomi con grande soddisfazione. E’ poi seguita la sfilata della modella pontina Cristina Bottoni che ha indossato l’abito RIVELAZIONE realizzato su seta da Milena Petrarca. Un abito molto particolare e unico nel suo genere perché una volta sfilato diventa un quadro da incorniciare. Un capolavoro della Petrarca originale e mai creato prima che unisce due espressioni artistiche in una. L’abito in precedenza ha sfilato al Circeo per Lino Banfi, per altri artisti internazionali e per il Principe Ruspoli di Roma. Dopo la consegna di altri premi sempre ai bambini e ragazzi delle scuole elementari e superiori del territorio pontino che durante l’anno scolastico si sono messi in luce in diversi ambiti tra teatro, poesia, musica, pittura partecipando a concorsi, si è esibita la violinista Iris Lakavaja giovanissima e di grande talento.

Diversi e di gran prestigio i premi che Milena Petrarca ha consegnato a nomi importanti del mondo della cultura e dello spettacolo. Tra le categorie accanto alla storia, al teatro e al cinema, sono la scultura, la pittura, la poesia, la letteratura, il giornalismo e poi la moda, la solidarietà, e dopo due anni torna il premio per la medicina che è andato alla Dott.ssa Maria Luisa Livani Medico Specialista Oculista presso l’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Il primo ad  essere premiato è stato Raffaele Walter Poli location Manager (Premio- CINEMA Internazionale) per la sua attività nel settore svolta con professionalità da 40 anni lavorando al fianco di nomi importanti quali Roberto Benigni.

il Maestro Andrea Trisciuzzi premiato da Milena Petrarca
il Maestro Andrea Trisciuzzi premiato da Milena Petrarca

Procedendo tra i premiati accanto alla Dott.ssa Manuela Francesconi (Premio Cultura Storica), al Prof e drammaturgo Mario Fratti (Premio-alla carriera-TEATRO Internazionale), all’attrice Paola Pitagora (Premio-alla Carriera -TEATRO Italiano) impossibilitata ad essere presente e al grande Maestro Andrea Trisciuzzi (Premio Arte- Scultura) autore di importantissime opere quali la “Croce Astile” benedetta da Giovanni Paolo II e di diversi ritratti per personaggi noti quali Mike Bongiorno, vanno menzionati

Silvana Lazzarino premiata da Milena Petrarca
Silvana Lazzarino premiata da Milena Petrarca

l’artista napoletana Angela Rucco (Premio Arte- Pittura), la Pof.ssa Lucia Santucci Desideri Arte (Premio-LETTERATURA STORICA) e lo storico e poeta pontino Pietro Maroncelli (Premio-POESIA e CULTURA STORICA). E ancora la poetessa napoletana Adele Natali (Premio-POESIA Religiosa)), la scrittrice pontina Claudia Saba (Premio-LETTERATURA Narrativa) finalista al Premio Campiello e Vittorio Cobra Due Bertolaccini Reporter del Corriere della Sera sito nazionale youreporter.it (Premio-GIORNALISMO MULTIMEDIALE Foto e video on line). Senza dimenticare Francesco Giuliano (Premio-LETTERATURA Scientifica), Giovanni Berardi cronista dello spettacolo (Premio-SPETTACOLO SAGGISTICA CINEMATOGRAFICA e TEATRALE) e Daniela Mosti (Croce Rossa Italiana) con il Premio -SOLIDARIETA’ che ha sottolineato come essenziali per questo lavoro siano l’amore e l’impegno volti a salvare le vite delle persone. Il Premio GIOVANI EMERGENTI è andato ad Alessia Gaveglia per Arte, Disegno e Pittura. Di Alessia Gaveglia erano esposti alcuni dipinti e disegni eleganti e densi di poesia come quello con rappresentato un bellissimo gatto. Momento commovente è stato quando Vera Di Prima, grande poetessa ha ritirato il Premio (ARTE e POESIA alla memoria) per Alfred kellyn Proietti Ferretti, uomo con cui ha condiviso per anni la sua vita, uomo di grande cultura e sensibilità il cui valore dura nel tempo e  a sottolinearlo è anche questo Premio.

Non potevano mancare i capolavori di Milena Petrarca esposti in parte nella sala della cerimonia, in parte nel corridoio principale. Si stratta di 15 dipinti e due sculture legate alla danza. Tra i dipinti accanto alla Donna con leopardo e Dona violata, erano esposti Marylin realizzata in rosso, Eva, Donna con farfalla e un dipinto dedicato alla Galassia dove domina il blu in cui stacca quel chiarore proprio delle stelle.

dipinto di Milena Petrarca
dipinto di Milena Petrarca

Milena Petrarca oltre ad essere una pittrice straordinaria è anche scultrice e poetessa di grande sensibilità, stilista e ritrattista che dona emozioni oltre il tempo legate all’uomo e alla sua vita tra gioie e malinconie, passioni e speranze.  Presenti nei musei italiani e americani e nelle collezioni più prestigiose americane, francesi, inglesi e cinesi, le sue opere racchiudono un qualcosa di magico che proietta verso una realtà sospesa tra sogno e poesia, immaginazione e mistero descritta attraverso figure femminili legate a miti, leggende, ma anche attraverso i paesaggi che ripercorrono luoghi a lei cari come le vedute delle coste campane e poi quelle laziali.

Tra i più importanti artisti della corrente americana il “Realismo Magico” Milena Petrarca si muove con disinvoltura nel trattare diverse tematiche che spaziano dall’amore alla pace, al paesaggio con al centro l’universo femminile con cui entra nei sottili percorsi interiori dove si annidano ricordi, emozioni lasciate nell’ombra per troppo tempo e ora pronte a riaffiorare sotto altra luce. Rappresentazioni che esplorano il significato della vita nelle sue diverse sfumature dove l’uomo sempre più è chiamato a cogliere lo straordinario che appartiene alla natura fonte di bellezza e gioia, vita e malinconia. Le figure femminili che si affacciano nei suoi dipinti raccontano l’entusiasmo innanzi ai sogni in cui credere, ma anche nostalgia e tenerezza. Così la donna è legata alla natura e ai colori della primavera, alla bellezza pura degli angeli e al mistero e al mondo denso di fascino dello spettacolo che le ha suggerito di immortalare con la sua poesia la bellezza intramontabile di Marylin in diverse versioni. Attraverso i suoi dipinti si è come proiettati verso un viaggio interiore dove ricercare risposte a questa esistenza lasciando la mente libera di evadere in queste armonie di luce e sfumato che definiscono il colore.

Un ringraziamento a Vittorio Bertolaccini reporter del Corriere della Sera on line per le foto presenti nell’articolo.

Silvana Lazzarino

PREMIO INTERNAZIONALE MAGNA GRECIA LATINA –NEW YORK

Presidente Milena Petrarca

Interventi della Dott.ssa Manuela Francesconi direttrice del Museo della Terra Pontina

e del Prof Enzo Bonacci (Membro onorario dell’Ass. Internazionale Magna Grecia Latina New York).

Museo Storico- Demo-Etno-Antropologico della Terra Pontina

Piazza del Quadrato, 24- Palazzo ex O.N.C. – LATINA

ELENCO PREMIATI

Premio-CULTURA STORICA- Dott..Manuela Francesconi-

(Curatore del Museo Della Terra Pontina Latina )

Premio-Alla carriera-TEATRO Internazionale Prof.Mario Fratti –

( drammaturgo di New York City)

Premio-Alla carriera -TEATRO Italiano – Paola Pitagora-

( Attrice di fama Nazionale)

Premio- CINEMA Internazionale-Raffaele Walter Poli (location Manager)

Premio-Arte-SCULTURA – Maestro Andrea Trisciuzzi –

(Scultore di fama internazionale)

Premio-Arte -PITTURA -Angela Rucco- (Artista napoletana)

Premio-ARTE e POESIA – Silvana Lazzarino-

(Poetessa giornalista Internazionale)

Premio-LETTERATURA STORICA-Prof.Lucia Santucci

Desideri Arte ( Scrittrice pontina)

Premio-ARTE e POESIA. ad Alfred kellyn Proietti Ferretti –

(Premio alla memoria)

Premio-POESIA Religiosa-Adele Natali -(Poetessa napoletana )

Premio-POESIA e CULTURA STORICA- Pietro Maroncelli

( Poeta e storico pontino)

Premio-LETTERATURA Narrativa- Claudia Saba –

(Scrittrice pontina)

Premio-LETTERATURA Scientifica-Francesco Giuliano

Francesco FranChym Giuliano(scrittore pontino)

Premio-GIORNALISMO MULTIMEDIALE (Foto e video on line)

– Vittorio Cobra Due Bertolaccini –

(Reporter del Corriere della Sera) sito nazionale youreporter.it

Premio-SPETTACOLO SAGGISTICA CINEMATOGRAFICA e TEATRALE – Giovanni Berardi

(Cronista dello spettacolo)

Premio- MODA – Cristina Bottoni – (Modella Pontina)

Premio -MEDICINA- Dottoressa Maria Luisa Livani (Medico Specialista Oculista)Ospedale Santa Maria Goretti di Latina

Premio -SOLIDARIETA’-Daniela Mosti-(Croce Rossa Italiana)

(Anzio Nettuno)

PREMIO GIOVANI EMERGENTI

Premio -ARTE PITTURA DISEGNO-Alessia Gaveglia

 

Premio Internazionale Magna Grecia Latina- New York

PREMIO INTERNAZIONALE dedicato alla grande drammaturga Maria Panetty Petrarca

Figlia d’arte, nata a Pozzuoli, MILENA PETRACA è un’artista a trecentosessanta gradi, conosciuta in tutto il mondo, ma attiva tra Latina e New York dove ha organizzato il Cinquecentenario di Cristoforo Colombo con personali e collettive che le è valso il prestigioso riconoscimento “Artistic Achivement Award Gallery”. Pittrice di fama internazionale, ma anche scultrice e poetessa di grande sensibilità, stilista e ritrattista che dona emozioni oltre il tempo legate all’uomo e alla sua vita tra gioie e malinconie, passioni e speranze, Milena Petrarca ha esposto in Italia e all’estero in particolare a New York come  al museo Meucci Garibaldi, alla Iadite Galleries a 413 Wall Street e alla Galleria Paint and Brush a Manhattan, inoltre le sue opere sono presenti nei musei italiani e americani e nelle collezioni più prestigiose americane, francesi, inglesi e cinesi.

dipinto di Milena Petrarca
dipinto di Milena Petrarca

Opere che, passando dalla figura femminile, alle vedute delle coste laziali e campane, dai paesaggi di Napoli alle eruzioni realizzate con le guasche, fino ai quadri sulla danza facendo riferimento ai balletti di Nureyev. incantano gli occhi e la mente per quel loro essere sospese tra realtà e sogno, mistero e poesia, avvolte da una luce che traspare da colori ora caldi e accesi, ora freddi e opachi. Tra le più note promotrici della cultura del Mezzogiorno in tutto il mondo, Milena Petrarca è ideatrice del famoso Premio Internazionale Magna Grecia Latina-New York, che da 19 anni assegna prestigiosi riconoscimenti ad importanti personalità del mondo della cultura e dell’arte italiana e straniera. Istituito nel 1995 con l’approvazione di Rocco Caporale e di Mario Fratti direttore della Magna Grecia a New York, questo Premio unico nel suo genere per la diversità e varietà delle categorie che contempla, è dedicato alla memoria di sua madre Maria Panetty Petrarca, grande drammaturga, autrice di opere teatrali, canzoni napoletane e poesie, nonché fondatrice nel 1952 della scuola “Il Cumanum” e scopritrice di talenti tra cui Sofia Loren, Vincenzo  Salemme e Gennaro Canavacciolo.

Premio Magna Grecia Latina- New York
abito realizzato da Milena Petrarca che diventa un dipinto

L’appuntamento con il PREMIO INTERNAZIONALE MAGNA GRECIA LATINA –NEW YORK sarà il prossimo 4 giugno 2017 a Latina a partire dalle ore 11.00 presso il Museo Storico Demo-Etno-Antropologico della terra Pontina di cui è direttrice la Dottoressa Manuela Francesconi.

Testimonial saranno Principe Sforza Ruspoli di Roma e il Prof. Marcello Ricci giornalista Camera dei Deputati di Roma, Ad introdurre il premio sarà la Presidente Milena Petrarca, seguita dagli interventi della Dott.ssa Manuela Francesconi e del Prof Enzo Bonacci (Membro onorario dell’Ass. Internazionale Magna Grecia Latina New York).

Diversi e di gran prestigio i premi che Milena Petrarca consegnerà a nomi importanti del mondo della cultura e dello spettacolo. Tra le categorie accanto alla storia, al teatro e al cinema, sono la scultura, la pittura, la poesia, la letteratura, il giornalismo e poi la moda, la solidarietà, i giovani talenti emergenti e dopo due anni torna il premio per la medicina che sarà assegnato alla Dott.ssa Maria Luisa Livani Medico Specialista Oculista presso l’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Tra i premiati citiamo: la Dott.ssa (Manuela Francesconi Premio Cultura Storica), il Prof e drammaturgo Mario Fratti (Premio-Alla carriera-TEATRO Internazionale), Raffaele Walter Poli location Manager (Premio- CINEMA Internazionale), il Maestro Andrea Trisciuzzi (Premio Arte- Scultura), l’artista napoletana Angela Rucco (Premio Arte- Pittura) e la Pof. Lucia Santucci Desideri Arte (Premio-LETTERATURA STORICA).

E ancora la poetessa napoletana Adele Natali (Premio-POESIA Religiosa), lo storico e poeta pontino Pietro Maroncelli (Premio-POESIA e CULTURA STORICA) la scrittrice pontina Claudia Saba (Premio-LETTERATURA Narrativa) e Vittorio Cobra Due Bertolaccini Reporter del Corriere della Sera (Premio-GIORNALISMO MULTIMEDIALE Foto e video on line). Senza dimenticare Francesco Giuliano (Premio-LETTERATURA Scientifica), Giovanni Berardi cronista dello spettacolo (Premio-SPETTACOLO SAGGISTICA CINEMATOGRAFICA e TEATRALE) e Daniela Mosti (Croce Rossa Italiana) con il Premio -SOLIDARIETA’. Il Premio GIOVANI EMERGENTI ad Alessia Gaveglia per Arte, Disegno e Pittura. Ci scusiamo per quanti non citati.

dipinto di Milena Petrarca
dipinto di Milena Petrarca

Nel corso dell’evento si potranno ammirare i dipinti di Milena Petrarca, come anche l’esposizione  delle opere di pittura e scultura degli artisti premiati e dei piccoli allievi del corso di Pittura della scuola G, Rodari curati dalla stessa Milena Petrarca. Anche la moda sarà protagonista con una piccola sfilata dedicata alle creazioni di Milena: abiti che saranno indossati dalla modella pontina Cristina Bottoni. In particolare Cristina Bottoni indosserà l’abito RIVELAZIONE realizzato su seta da Milena Petrarca che una volta sfilato diventa un quadro da incorniciare. Un capolavoro della Petrarca unico e originale mai creato prima che unisce due espressioni artistiche in una. L’abito ha sfilato al Circeo per Lino Banfi, per altri artisti internazionali e per il Principe Ruspoli di Roma.

Sarnano assegnati anche premi ai bambini e ragazzi delle scuole elementari e superiori del territorio pontino che durante l’anno scolastico si sono messi in luce in diversi ambiti tra teatro, poesia, musica, pittura partecipando a concorsi e dando vita a spettacoli di grande qualità.

Silvana Lazzarino

PREMIO INTERNAZIONALE MAGNA GRECIA LATINA –NEW YORK

Presidente Milena Petrarca

Interventi della Dott.ssa Manuela Francesconi direttrice del Museo della Terra Pontina

e del Prof Enzo Bonacci (Membro onorario dell’Ass. Internazionale Magna Grecia Latina New York).

Museo Storico- Demo-Etno-Antropologico della Terra Pontina

Piazza del Quadrato, 24- Palazzo ex O.N.C. – LATINA

Domenica 4 giugno 12017 dalle ore 11.00

    

      ELENCO PREMIATI

Premio-CULTURA STORICA- Dott..Manuela Francesconi-

 (Curatore del Museo Della Terra Pontina Latina )

Premio-Alla carriera-TEATRO Internazionale Prof.Mario Fratti –

 ( drammaturgo di New York City)

Premio-Alla carriera -TEATRO Italiano – Paola Pitagora-

 ( Attrice di fama Nazionale)

Premio- CINEMA Internazionale-Raffaele Walter Poli (location Manager)

Premio-Arte-SCULTURA – Maestro Andrea Trisciuzzi –

 (Scultore di fama internazionale)

Premio-Arte -PITTURA -Angela Rucco- (Artista napoletana)

Premio-ARTE e POESIA – Silvana Lazzarino-

 (Poetessa giornalista Internazionale)

Premio-LETTERATURA STORICA-Prof.Lucia Santucci

 Desideri Arte ( Scrittrice pontina)

Premio-ARTE e POESIA. ad Alfred kellyn Proietti Ferretti –

 (Premio alla memoria)

Premio-POESIA Religiosa-Adele Natali -(Poetessa napoletana )

Premio-POESIA e CULTURA STORICA- Pietro Maroncelli

 ( Poeta e storico pontino)

Premio-LETTERATURA Narrativa- Claudia Saba –

 (Scrittrice pontina)

Premio-LETTERATURA Scientifica-Francesco Giuliano

 Francesco FranChym Giuliano(scrittore pontino)

Premio-GIORNALISMO MULTIMEDIALE (Foto e video on line)

 – Vittorio Cobra Due Bertolaccini –

 (Reporter del Corriere della Sera) sito nazionale youreporter.it

Premio-SPETTACOLO SAGGISTICA CINEMATOGRAFICA e TEATRALE – Giovanni Berardi

 (Cronista dello spettacolo)

Premio- MODA – Cristina Bottoni – (Modella Pontina)

Premio -MEDICINA- Dottoressa Maria Luisa Livani (Medico Specialista Oculista)Ospedale Santa Maria Goretti di Latina

Premio -SOLIDARIETA’-Daniela Mosti-(Croce Rossa Italiana)

 (Anzio Nettuno)

PREMIO GIOVANI EMERGENTI

Premio -ARTE PITTURA DISEGNO-Alessia Gaveglia

 

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96037-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/claudia-wieser-in-mostra-a-genova-museo-villa-croce/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/silvana-lazzarino-premiata/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stanze-dartista-il-novecento-a-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/bimba-landmann-e-le-immagini-della-fantasia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-concerto-del-maestro-franco-micalizzi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/luce-trionfo-di-colori-con-milena-petrarca/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-per-milena-petrarca-a-nettuno/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/luomo-e-la-sua-vera-natura/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-04-24/

 

IL FASCINO DELLE REGATE CON MASSIMO PENNACCHINI

SAILING IL FASCINO DELLE REGATE E DEL MARE  IN MOSTRA A PORTO ROTONDO

Definito il pittore del tango, Massimo Pennacchini ha saputo restituire l’energia e l’eleganza del movimento non solo nelle coppie di ballerini di tango uniti in una danza appassionata e misteriosa, ma anche in rappresentazioni legate al mare con protagoniste le barche catturate nel loro movimento che ora le avvicina, ora le separa nello scenario della regata.

Artista contemporaneo di fama internazionale, MASSIMO PENNACCHINI ha esposto non solo in Italia, ma anche in Europa fino a toccare Stati Uniti e Cina. Un percorso artistico, il suo, sempre in divenire che abbraccia diversi contesti ora legati alla danza e precisamente al tango dove la coppia esprime eleganza e sensualità, ora al mare e alle regate, ora ai luoghi di una natura silenziosa propria delle “still life” o di ambienti interni a percorsi cittadini. La sua pittura dal segno intenso e raffinato, dove il colore alterna tonalità calde ad altre più scure, ha saputo nel tempo restituire le emozioni più semplici e più profonde, più immediate e spontanee della vita.

SAILING mostra di Massimo Pennacchini
SAILING mostra di Massimo Pennacchini

Nato a Velletri (cittadina ricca di storia e tradizione) attraverso la sua arte regala atmosfere dense di profumi e passione che parlano dei luoghi della natura tra fiori, e nature morte e del tango.  Ma da qualche  anno i suoi dipinti raccontano del mondo delle regate e delle barche a vela, scenario con cui affina ancor più la sua tecnica sempre attenta a cogliere dettagli e particolari. Ed è entro questi spazi nuovi con protagonista il mare e le barche che si sofferma sul legame nuovo e infinito tra l’uomo e il mare cui lo stesso uomo si confronta e talora si affida.

Le regate quale occasione di sfida, la navigazione intesa quale viaggio alla scoperta del nuovo, e il fascino del mare quale spazio da percorrer, saper gestire e anche ammirare e rispettare, sono al centro della sua personale MASSIMO PENNACCHINI SAILING che sarà inaugurata il prossimo 1 giugno presso gli spazi dell’Hotel Colonna San Marco (Piazzetta San Marco) a Porto Rotondo in Sardegna. La mostra che sarà aperta fino al 15 settembre 2017,presenta dipinti di medie e grandi dimensioni, che documentano tra storia e tradizione, poesia e bellezza il mondo delle barche che ora decise, ora lente si lasciano trasportare dal vento solcando i mari. Cosi si possono ammirare le grandi chiglie che fendono l’acqua, la foggia delle vele triangolari, l’eleganza nel disegno, la scelta delle combinazioni dei colori e in alcuni casi la presenza di uomini impegnati in queste traversate.

Una mostra da non perdere non solo per gli amanti del mare e delle barche a vela, ma per quanti si lasciano incantare dall’intensità del colore azzurro del cielo e del blu cobalto del mare che si perde nell’orizzonte, lontano.

Silvana Lazzarino

MASSIMO PENNACCHINI

SAILING

HOTEL Colonna San Marco

Piazzetta San Marco

PORTO ROTONDO

dal 1 giugno al 15 settembre 2017

inaugurazione 1 giugno 2017

Ingresso libero

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia scritti da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96037-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/claudia-wieser-in-mostra-a-genova-museo-villa-croce/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/silvana-lazzarino-premiata/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stanze-dartista-il-novecento-a-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/bimba-landmann-e-le-immagini-della-fantasia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-concerto-del-maestro-franco-micalizzi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/luce-trionfo-di-colori-con-milena-petrarca/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-per-milena-petrarca-a-nettuno/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/luomo-e-la-sua-vera-natura/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-04-24/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/sholeh-mirfattah-tabrizi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/un-genio-tra-teatro-e-cinema/

http://www.ildispari24.it/it/alfredo-pirri-al-macro-testaccio-di-roma/