domenica, Aprile 18, 2021

Barano, Pendio del Gelso: da 10 anni senza luce!

Must Read

Tromba d’aria a Lacco Ameno, panico tra i bagnanti

Tanta paura e agitazione, stamattina, nella baia di San Montano a Lacco Ameno. Una tromba d'aria ha sollevato ombrelloni e...

Il Barano ha presentato la domanda di ripescaggio in Eccellenza

Il Barano ha appena presentato la domanda di ripescaggio in Eccellenza. La dirigenza del club bianconero ha portato al...

Ragazza americana si frattura bacino e femore alla Corricella

Una vera e propria giornata da bollino rosso quella emergenziale vissuta sull'isola di Procida. Ben sette gli interventi dei...

Luigi Balestriere | Al buio da dieci anni. E’ Via Pendio del Gelso, l’antica strada pedonale in basoli di granito che dal centro collinare conduce a Testaccio. Ogni notte è avvolta dalle tenebre: è cosi da una vita. Nemmeno la rivoluzione dell’illuminazione a led dell’intero Comune di Barano (targata Paolino Buono) è riuscita a dare luce a quel pezzo di strada. Misteri dell’elettricità.

Dev’essere molto difficile montare due lampadine o ripristinare una linea elettrica di scarsi duecento metri.

Ma luce non è l’unico problema di questa caratteristica stradina di sessant’anni. Martoriata dal continuo saccheggio delle artistiche pietre di facciavista, è un indecoroso scenario d’incuria e di abbandono. Rifiuti, erbacce, liquami, alberi abbattuti e vegetazione incolta ne fanno un tunnel del degrado.

E pensare che ogni giorno è attraversata da turisti e residenti che s’imbattono in questa avventura indecente e vergognosa.

Come nelle migliori tradizioni di queste parti, tutto tace e nessuno interviene. Negli anni passati e per gli anni che arriveranno.

- Advertisement -
- Advertisement -

Latest News

Tromba d’aria a Lacco Ameno, panico tra i bagnanti

Tanta paura e agitazione, stamattina, nella baia di San Montano a Lacco Ameno. Una tromba d'aria ha sollevato ombrelloni e...
- Advertisement -

More Articles Like This

- Advertisement -