Il Mennella scrive a Mattarella: “Basta coi doppi turni”

Quello che sta per concludersi è stato, decisamente e sotto tantissimi aspetti, un anno molto particolare per le scuole isolane. E mentre si avvicinano le date per esami, prove invalsi e interrogazioni conclusive, sono ancora tanti i problemi che attanagliano il settore. Uno su tutti, la carenza di plessi, come sottolineato dai docenti tutti dell’Istituto Cristofaro Mennella che hanno deciso di accendere i riflettori su questa problematica organizzando alcune manifestazioni ed iniziative promosse anche dagli studenti.

“Sarà una settimana di iniziative a partire dagli studenti – scrivono i docenti – che terranno una manifestazione verso fine settimana. Venerdì 11 maggio, poi, vi sarà l’assemblea sindacale RSU dei docenti e del personale ATA per concordare incisive iniziative di lotta. Tra queste, sicuramente, vi è anche l’affidamento ad un legale per la procedura di richiesta risarcimento danni per stress psicofisico a cui sono stati sottoposti quest’anno con i doppi turni e il perdurare ancora di queste condizioni”.

Parallelamente a queste iniziative, poi, i docenti ed il personale ATA della scuola foriana hanno scritto e inviato una accorata lettera al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, una lettera in cui si chiede, in modo accorato, il suo intervento diretto per a risoluzione del problema.

La scuola diretta dalla Professoressa Giuseppina Di Guida, da anni, è senza una sede unica. Divisa tra Ischia, Casamicciola e Forio, dopo il terremoto dello 21 agosto 2017 ha perso le due sedi che insistevano sul territorio casamicciolese. Dopo un primo periodo in cui i ragazzi del Mennella sono stati ospitati dall’istituto Telese di Ischia, da qualche mese, hanno ripreso le attività didattiche  presso le sedi del comune di Forio, frequentando la scuola con doppi turni. Alcune attività laboratori ali, invece, vengono effettuate presso il deposito e officina della EAV Bus di Ischia.

Una condizione di disagio che arriva da lontano ma che sembra non aver fine.

Da mesi, inoltre, un balletto di promesse mancate vede gli studenti in attesa di entrare in possesso di nove aule presso l’attuale sede del Tribunale di Ischia. Un ex liceo, per metà inagibile, che potrebbe essere riadattato nuovamente a scuola, al termine dei lavori di ristrutturazione del nuovo palazzo di giustizia. I lavori sarebbero dovuti terminare a gennaio. Oggi è il 7 maggio.

 

Trucchetti nella mobilità, impallinati i concorsi di Forio

Il tempo di elezioni, la promessa spesso fin troppo facile del posto di lavoro e il sogno del posto fisso al comune sono gli ingredienti principali di questa vicenda dai contorni molto singolari.
Contorni che meritano attenzione e che sono il frutto di una dettagliata diffida inviata al Sindaco del Comune di Forio, Francesco Del Deo, al Segretario Comunale la dottoressa Noemi Mattino e al responsabile settore personale, il pluri-dirigente Enzo Rando dove si chiede, tra l’altro, il risarcimento dei danni e con riserva di ogni diritto ed azione nelle competenti sedi giurisdizionali di ogni ordine e grado.
Delle strane previsioni “salva promessa elettorale” sono stati informati sia il Prefetto di Napoli sia il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli.
In breve, prima di approfondire la diffida, la vicenda si può raccontare così. Il comune di Forio vorrebbe che un dipendente pubblico a tempo indeterminato full time scelga Forio per venire a lavorare in modalità “part time”. C’è qualcosa che, evidentemente, non quadra.
LA DIFFIDA. La sottoscritta agente della polizia municipale, dipendente a tempo indeterminato con contratto part time verticale presso il Comune di Ischia, già dipendente a tempo determinato per il Comune di Forio nelle stesse mansioni, intende partecipare all’avviso di mobilità volontaria ex art.30 D. Lgs n. 165/2001 indetto dal Comune di Forio, con scadenza al 16.04.2018, per la copertura a tempo indeterminato e part time (50%) di cinque posti di istruttore di Vigilanza cat. C, avviso di mobilità propedeutico al concorso pubblico bandito dal suddetto Ente, al quale la scrivente pure ha presentato domanda di partecipazione.
Il suddetto avviso di mobilità ,a cui l’esponente ha pieno titolo per parteciparvi, presenta gravi violazioni di legge ed evidenti anomalie, foriere di gravi sospetti per la possibile consumazione di gravi reati: tra i requisiti per l’accesso alla mobilità è richiesto il possesso della qualifica di dipendente in servizio di ruolo, a tempo indeterminato e full time per accedere invece a posti a tempo indeterminato part time.

Dunque stando all’avviso di mobilità emesso dal RUP del Comune di Forio – sottolinea la diffida -: un dipendente a tempo pieno di un altro comune, dovrebbe, in un accesso di pura follia, ridursi l’orario di lavoro e lo stipendio per trasferirsi nel Comune di Forio per venire a lavorare part time!
Parimenti nel modulo di domanda predisposto dal RUP è richiesto il suddetto requisito di dipendente full time,da autocertificare, sotto pena di sanzioni penali .

SI ALLARGA IL CATALOGO DELLE STRANEZZE. «Poi al capitolo Domanda di ammissione, punto 2, sub 11, dell’avviso di mobilità ,è richiesto di dichiarare, sotto pena di sanzioni penali, “di aver preso visione e di accettare in modo pieno ed incondizionato le disposizioni dell’avviso di mobilità”. Altresì è richiesto, sempre al punto 2 del suddetto avviso, di dovere allegare documentazione non prevista dalla legge, ovvero, “le valutazioni delle prestazioni conseguite nell’ultimo triennio presso l’ente di appartenenza”. Da quanto esposto – continua la diffida -, appaiono gravissime le violazioni di legge contenute nel suddetto avviso di mobilità, che sembra scientemente predisposto per ostacolare e/o impedire la partecipazione, e/o per escludere chi presenterà domanda.»

RIMODULATE L’AVVISO. «Si chiede pertanto alle autorità amministrative in indirizzo – la diffida diventa tecnica -, ognuno per la propria competenza, di annullare ad horas in autotutela il suddetto avviso di mobilità, con la rimodulazione e pubblicazione in conformità ai dettami di legge. Si invitano altresì le altre Autorità in indirizzo, ognuno per la propria competenza, ad adottare i provvedimenti di legge, tenuto conto, che le gravi illegittimità contenute nel predetto avviso , sono state generate a ridosso delle imminenti elezioni per il rinnovo della carica di Sindaco e del Consiglio Comunale , determinando nella scrivente ,un più che legittimo sospetto ,sulla corretta gestione e del procedimento di mobilità e dell’eventuale e successivo concorso pubblico per vigili urbani nel Comune di Forio» .

CHI SONO I FORTUNATI? Secondo i migliori rumors di Radio Piazza, sembra che la manovra foriana sia studiata a pennello per favorire A.D’A. e L.I. Due ragazzi foriani, in odor di maggioranza, che avrebbero già avuto ampie assicurazioni. Il 16 aprile è passato. Ormai i giochi sono fatti. La manovra, silenziosa, sembra essere arrivata fino alla fine senza troppo clamore ma poi è scoppiata proprio alla vigilia della sua prevista “dead line”. Cosa farà Enzo Rando? Il super dirigente si farà impressionare dalla diffida o procederà come se nulla fosse? …

Casinò online, le strategie di marketing più utilizzate con i giocatori

Il settore del gioco d’azzardo ha conosciuto una svolta epocale con il suo arrivo su internet. In pochi anni i giocatori hanno potuto osservare i vantaggi intrinseci nelle puntate virtuali, sia in termini di velocità di fruizione che di impatto emotivo. Un altro aspetto, inoltre, consente all’online di avere un potenziale devastante nell’economia dell’industria ludica: l’attenzione agli utenti.

I migliori siti di gambling infatti utilizzano diverse strategia per attirare un maggior numero di giocatori. E non solo tramite la grafica e le tematiche, da cui dipende buona parte del successo di un prodotto digitale. Il primo passo è naturalmente la pubblicità del sito, che ha bisogno di avere visibilità sui potenziali clienti per poter essere davvero d’impatto. Le statistiche più recenti dell’Istituto Nielsen rivelano che nei primi nove mesi del 2017 gli operatori hanno speso 45,9 milioni di euro in pubblicità, 800.000 euro in più rispetto allo stesso periodo del 2016. La maggior parte degli investimenti hanno riguardato la televisione, per una cifra di 39,4 milioni di euro. La ricerca di un target più giovane è costata caro alla radio, mentre ha aiutato gli annunci su internet. Non a caso l’attenzione dei vari movimenti “no slot” si è concentrata sulla pubblicità, soprattutto in televisione e in rete.

Che cos’è e quale ruolo svolge il bonus di benvenuto?

bonus

 

 

Uno degli elementi su cui i siti insistono maggiormente è il bonus di benvenuto, un sistema elaborato per attirare maggior clientela. Le modalità con cui viene erogato ai giocatori sono differenti. La più comune prevede l’assegnazione di una percentuale del primo deposito. Di solito l’azienda di gambling garantisce il 100% del primo versamento sotto forma di denaro virtuale da scommettere almeno una volta prima di poter essere ritirato. La percentuale può spostarsi dal 50% fino al 300%, con un tetto massimo variabile. In alcuni casi, però, i siti di casinò decidono di assegnare un bonus senza deposito, accreditato sul conto del giocatore al momento dell’iscrizione. Se può sembrare una strategia di marketing assurda, i risultati hanno dimostrato il contrario. Una volta effettuato tutto il procedimento per l’attivazione di un conto e quindi ricevuto il bonus, l’utente rimane affezionato al sito da cui ha ricevuto il denaro ed è più invogliato a caricarne di nuovo. La promozione è particolarmente efficace con i giovani, che non hanno soldi da investire nel divertimento e devono per forza di cose sfruttare quanto concesso loro dai titolari del portale.

Ancora più variegate le strategie impiegate per mantenere la preferenza della clientela. Negli ultimi tempi, le piattaforme regolamentate nel nostro Paese, hanno avviato uno studio analitico degli utenti, basato sul loro comportamento di interazione con i giochi online ospitati dai vari siti dedicati al gambling. L’elaborazione dei dati comportamentali raccolti su un campione di migliaia e migliaia di utenti attivi, consente agli sviluppatori di integrare degli aggiornamenti estremamente utili per aumentare il tempo di gioco. I continui update sono frutto di questo duro lavoro di monitoraggio dei giocatori, finalizzato sia a migliorare l’esperienza di gioco e di conseguente ad aumentare il fatturato di sviluppatori e piattaforme.

Il caso PAC: il successo italiano dello strumento finanziario basato sull’investimento personalizzato

Se si guarda all’evoluzione dei prodotti finanziari, il Piano di Accumulo Capitale – meglio conosciuto tra gli addetti ai lavori e i clienti come PAC – ha rivoluzionato il rapporto tra il consulente finanziario e chi decide di investire i propri risparmi con l’obiettivo di raggiungere un profitto nel medio o lungo periodo. Si tratta di una forma di sottoscrizione aperta a tutti e non solo a determinate categorie come i fondi pensioni aperti o chiusi, e prevede la possibilità di versare anche piccole quote mensili, ottenendo dalle stesse un profitto utile per soddisfare i bisogni della famiglia o dell’individuo singolo.

La caratteristica forma di investimento con una base molto bassa (anche 100 euro al mese) consente di adeguare lo strumento finanziario anche a determinate categorie sociali che in linea teorica non potrebbero permettersi un investimento, come ad esempio studenti, disoccupati e casalinghe. Il PAC funge infatti a tutti gli effetti da salvadanaio, con la principale differenza della possibilità di ottenere un profitto al termine di un periodo stabilito e di durata media o lunga. Allungando i termini, infatti, il cliente evita tutti i rischi sottesi alla costante volatilità del mercato e ha maggior tempo a disposizione per valutare l’efficacia dello strumento stesso.

Sono diversi i punti di forza che hanno consentito ai Piani di Accumulo Capitale di fare breccia nel cuore degli investitori. In primis un entry level alla portata di tutti e un investimento fortemente personalizzato, senza importi minimi, adattabile alle esigenze e agli imprevisti del cliente.

Da non sottovalutare anche il dilazionamento dei costi di gestione, che consente così una focalizzazione maggiore sul risultato. Le piccole somme versate non incidono nell’economia famigliare e possono essere modificate in qualsiasi momento, sia in positivo che in negativo, senza costi aggiuntivi previsti dal contratto. A completare gli aspetti positivi anche la possibilità di diversificare l’investimento variando gli asset, una “mossa” in grado di abbassare in maniera sensibile i rischi e che al contempo aumenta la probabilità di profitto, ma anche la possibilità di ritirare l’investimento in qualsiasi momento senza grandi conseguenze per i propri risparmi.

L’investitore deve però fare attenzione a diversi aspetti: innanzitutto, leggere attentamente i termini del contratto, per essere a totale conoscenza delle condizioni d’investimento e dei costi legati allo stesso, ma è importante informarsi anche sulla tassazione legata ai PAC, che secondo la normativa vigente prevede un tasso del 26% sui profitti. In questo senso assume grande importanza la figura del consulente finanziario: gli ultimi sviluppi e l’attuazione del regolamento MIFID premia le formule indipendenti di consulenza, che sono quindi staccate da qualsivoglia profitto e non hanno interesse nella promozione di particolari prodotti. Il consulente è “l’uomo di fiducia” dell’investitore, colui che gli consiglia quali asset seguire e quali azioni acquistare.

La componente della fiducia e la valutazione dell’andamento dell’investimento sono quindi base portante del rapporto cliente-consulente: il primo ha il compito di informarsi costantemente, di accrescere il proprio grado di conoscenza della materia finanziaria e di non farsi abbindolare da promesse di guadagni facili, il secondo deve consigliare nel miglior modo possibile, cercando di non puntare alla fee promessa come obiettivo ma mirando alla soddisfazione e al successo di chi investe i propri soldi per migliorare il proprio futuro.

Quale futuro per la nazionale azzurra?

L’Italia del pallone è ancora scossa. L’assenza al mondiale di Russia 2018 è un vuoto difficilmente colmabile sia per i calciatori sia per i dirigenti e soprattutto per i tifosi, che non potranno tifare per la loro nazionale nella competizione più prestigiosa di tutte. Per molti dei tifosi azzurri sarà anche la prima volta che assisteranno a un mondiale senza la loro nazionale, dato che l’ultima volta che l’Italia non si qualificava alla Coppa del mondo è stato nel lontano 1958. In quell’occasione gli azzurri mancarono l’appuntamento mondiale in Svezia, una nazione che evidentemente non porta bene al calcio nostrano, dato che a negare il visto per Mosca agli uomini allenati da Giampiero Ventura è stata proprio la Svezia. Nello spareggio tra le seconde dei gironi di qualificazione, infatti, gli scandinavi hanno eliminato l’Italia nel doppio confronto, riuscendo in un’impresa importante vista la differenza di qualità delle due rose.

 

L’eliminazione dell’Italia, che secondo le quote scommesse era favorita nel playoff, potendo anche giocare il ritorno in casa, è stata un vero shock per il panorama calcistico tricolore. Non soltanto una serie di giocatori non potranno partecipare per la prima volta a questa competizione, non soltanto un totem come Gianluigi Buffon si ritirerà senza giocare il suo sesto mondiale (sarebbe stato record) ma il prestigio di una nazionale che ha 4 stelle sul petto è stato totalmente intaccato. Il rapido e obbligato licenziamento di Ventura è stato per ora l’unico provvedimento assunto da una federazione i cui capi si sentono minacciati per i mancati obiettivi conseguiti, e dalla quale si è voluto allontanare persino Carlo Tavecchio, che ha rassegnato le dimissioni a novembre scorso. Con il commissariamento attuale, per ora non sono stati presi provvedimenti concreti in grado di far fare un salto di qualità a una nazionale senza né capo né coda. Con un’amichevole contro l’Inghilterra in quel di Wembley programmata il 27 marzo da preparare, la federazione dovrà quanto prima assegnare l’incarico di nuovo commissario tecnico, puntando magari su qualcuno che possa costruire un gruppo dal basso.

 

Negli ultimi tempi è suonato spesso il nome di Gigi Di Biagio, allenatore della nazionale under 21, per provare a risollevare l’ambiente con un tecnico giovane e di campo. Tuttavia, la nuova Italia sembra essere ancora un grande cantiere a cielo aperto, con tante crepe nei palazzi già esistenti e una serie di misure concrete da prendere quanto prima in considerazione, soprattutto riguardo i vivai e l’uso delle squadre giovanili a livelli più alti per far crescere i ragazzi con buon potenziale e farli abituare alle battaglie che dovranno affrontare in futuro.

 

La suggestione di poter contare su Carlo Ancelotti come CT resta tale, dato che l’ex tecnico di Milan, Real Madrid e Chelsea preferisce allenare una squadra di club e lavorare giorno per giorno, oltre a percepire un salario irraggiungibile per le casse della federazione. Il tempo dirà se l’eliminazione dal mondiale di Russia sia stata positiva per portare una ventata di aria nuova e di entusiasmo in un ambiente ormai depresso e abbattuto.

 

Natale Insieme, eventi del 30 dicembre 2017

AGENDA del 30 dicembre 2017

Ore 9.30 – Forio – “Andar per cantine e sentieri” a cura della Pro Loco Panza, “il percorso dell’eremo, suggestioni natalizie sulla cresta dell’isola”

Ore 12:00 – Panza –“Baccalando a San Silvestro”: sua maestà il baccalà preparato secondo la tradizione dagli chef isolani.

Dalle ore 16.00 – Lacco Ameno – Rione in Festa “Presepe in Finestrella”. Presso il Ortola (adiacente Piazza S.Restituta) esposizione di presepi nelle finestrelle, portoni e scale del Rione. Teatro “Vigilia di Natale in casa Cupiello” di Gaetano Maschio e la Compagnia Fantasy Napoli. Cantastorie con brani tratti da “Lu Cunto de li Cunti” di G.B. Basile a cura di Milena Monti. Percorso Enogastronomico con specialità del Sud e buon Vino (scarola torciuta, baccalà fritto, pizza di scarola e zeppole) Ticket euro 5,00 acquistabile anche in prevendita presso l’info point in Piazza S.Restituta e altri negozi del Corso.

Ore 17:00 –Forio – Museo Civico Del Torrione “Giovanni Maltese” – “La Ballata del Tempo”: spettacolo teatrale a cura delle Associazioni Vicoli Saraceni, ActusTragicus e Carucce. Info: 3336671114

Ore 18.30 – Serrara Fontana – Chiesa S. Michele Arcangelo – S. Angelo Concerto di Capodanno. Si esibirà nelle più belle melodie natalizie la corale Polifonica “Ars Nova” diretta dal M. Stefano Impagliazzo

Ore 19:00 – Forio – La Notte Oro – Musica dal vivo con le street band ed il Cabaret dei “Ditelo Voi” direttamente da Made in Sud.

Ore 19.00 – Ischia – Moda e Bellezza sotto le stelle. Tra il mare e le caratteristiche taverne del Porto, tra le suggestioni della musica e le pregevolezze del gusto, le creazioni dei più rinomati artisti del tessuto per un omaggio alla Bellezza. Riva Destra del Porto

Ore 20:00– Forio – Basilica P. di San Vito – Tradizionale concerto della Banda “Città di Forio” – Papa Giovanni XXIII – diretta dal M° Claudio Matarese.

Natale Insieme, eventi del 27 dicembre 2017

 

 

27 dicembre 2017

11.30 Ischia – Nuptalia Isclana, rievocazione storica delle nozze di Vittoria Colonna e Ferrante D’Avalos a cura dell’Associazione T. I. F. E. O. in collaborazione con il Liceo Statale Ischia ad Ischia Ponte

15.30 Serrara Fontana – centro polifunzionale Fontana , spettacolo d’animazione con laboratori creativi per i più piccini

16.00 Forio – Panza – Piazza San Leonardo,  Christmas Village – la città del natale un indimenticabile pomeriggio nella magica atmosfera del Natale tra giochi gonfiabili, giocolieri, artisti di strada, spettacolo teatrale… e tanto altro. A cura dei Sasselles Show direttamente da Roma. Percorso in trenino per i più piccini

17.00 Ischia – Biblioteca Antoniana, “Vittoria Colonna: una donna della Riforma? La spiritualità controversa di una grande protagonista del Cinquecento italiano” incontro con il Prof Michele Camaioni, Universität Tübingen in occasione del 500° anniversario della Riforma luterana presso la Biblioteca Comunale Antoniana a seguire pressola sagrestia del Convento dei Frati Minori “Frammenti del patrimonio delle Clarisse: il polittico D’Avalos e la tavola dell’Immacolata Concezione a cura di Serenaorsola Pilato”. Installazione musicale a cura della Fondazione Ischia in Itinere

20.00 Forio – Chiesa Di San Leonardo – Concerto di Natale con il M° Nello di Maio.

20.30 Forio – Chiesa San Gaetano “Fantasie di Natale” concerto dell’orchestra giovanile dell’isola d’Ischia e ensamble dell’Accademia Musicale Note Sul Mare

21.00 Ischia – Piazza Trieste “Caccia al Tesoro”

“Natale Insieme”, gli eventi dal 24 al 26 dicembre 2017

 

Tradizione, folklore e gastronomia. Sono questi i tre elementi portanti del lungo weekend di appuntamenti natalizi che avranno luogo lungo l’intera isola di Ischia.

Dalle caratteristiche novene di Natale svolte all’alba del 24 dicembre, alla coinvolgente messa della notte di Natale, passando per il caratteristico e tradizionale mercato del pesce di Forio e di Ischia, i concerti delle bande musicali e gli spettacoli per i più piccini. Sono davvero tanti gli appuntamenti da non perdere e innumerevoli le occasioni per trascorrere, nel vero senso della parola, un meraviglioso “Natale Insieme”.

Di seguito una agenda, dettagliata, degli eventi del 24, 25 e 26 dicembre 2017.

24 DICEMBRE 2017

05.00 Ischia – Ischia Ponte aspettando l’alba di natale con zampognari, mercato (dalle 7:30 del mattino alle 14:00), Novena di Natale

05.00 Forio – Basilica Di Santa Maria Di Loreto Santa Messa E Processione Del Santissimo Sacramento

06.00 Forio – Piazza San Gaetano “Assise ’E Pisce’” caratteristico mercato del pesce con la partecipazione della banda Città di Forio e il gruppo folk della Mascarata

10:00 Barano Fantasia Augurale Natalizia della Banda Eurythmia a Piedimonte

10:00 Ischia – Babbo Natale in bicicletta

10:30 Barano – Fantasia Augurale Natalizia della Banda Eurythmia a Fiaiano

11:00 Barano – Fantasia Augurale Natalizia della Banda Eurythmia a Testaccio

11:00 Casamicciola Terme – Aspettando Natale in Piazza Marina

11:00 Forio Centro – Street Band

11:30 Barano – Fantasia Augurale Natalizia della Banda Eurythmia a Barano

12:00 Lacco Ameno – ChristmasBrunch lungo il Corso Angelo Rizzoli e nei Ristoranti Il Triangolo, La Battigia e Terra Madre. Animazione mercatini e street band

12.00 Barano – Baccalà in Piazza San Rocco

12:00 Ischia – Brunch della Vigilia

12:00 Forio Baccalando a Natale Tradizionale baccalà fritto secondo l’arte degli chef isolani

12:30 Serrara Fontana – Piazza Fontana tradizionale frittura di Baccalà con degustazione di vino bianco locale

25 DICEMBRE 2017

10:00 Forio – Forio Centro Sfilata Banda Città di Forio

10:00 Ischia – La slitta di Natale

10:30 Serrara Fontana – per le frazioni del Comune sfilata di babbo natale con doni per i più piccoli

11:00 Ischia –Parata musicale di Natale tra Borgo di Ischia Ponte e Piazzetta San Girolamo

11.45 Forio Centro Street Band

17.00 Forio – Piazza Maltese Christmas Village – La Città del Natale nella magica atmosfera del natale tra gonfiabili, giocolieri, artisti di strada, spettacolo teatrale e tanto altro ancora. A cura dei Sasselles Show da Roma. Percorso in trenino per i più piccini

19.00 S. Angelo – Centro Polifunzionale (ex scuola elementare) Commedia teatrale di Eduardo De Filippo “La fortuna con la effe maiuscola” presentata dal gruppo Teatro da tre soldi

20.30 Forio – Basilica P. Santa Maria Di Loreto Coro Ars Nova in “Concerto di Natale” diretto dal maestro Stefano Impagliazzo

26 DICEMBRE 2017

11.00 Forio – Piazza S. Gaetano Concerto Note di Natale con Enzo Di Maio e la Christmas Band

16.00 Panza Presepe Vivente nel caratteristico borgo di Via S. Gennaro

18.30 Forio – Piazza Maltese Christmas Village – La Città del Natale si ripete per la gioia dei bambini la magica atmosfera del Natale a cura dei Sasselles Show direttamente da Roma. Percorso in trenino per i più piccini

19.00 Forio Centro Musica Live con le street band

19.00 S. Angelo – Centro Polifunzionale (ex scuola elementare) Commedia teatrale di Eduardo De Filippo “La fortuna con la effe maiuscola” presentata dal gruppo Teatro Da Tre Soldi

19.00 Casamicciola Terme – DrWhy gioco a quiz

20.00 Ischia – Chiesa Sant’Antonio concerto Corale Polifonica

Il programma Natale Insieme 2017 è un’iniziativa della Regione Campania, dell’Ente Provinciale del Turismo di Napoli e dei comuni dell’isola d’Ischia

Fai tombola… con Medici Senza Frontiere! 

Il Gruppo di Napoli di Medici Senza Frontiere in occasione delle festività Natalizie, organizza una tombola spettacolo all’insegna del divertimento, così come vuole la tradizione partenopea, ma anche di tanto spirito di solidarietà per un’iniziativa a favore dell’associazione.  L’evento avrà luogo:

Mercoledì 27 dicembre ore 19:00
Teatro Santa Maria della Libera
Via Belvedere 113, Napoli

L’evento sarà animato dalla partecipazione di Amedeo Colella, scrittore ed umorista napoletano, durante la serata inoltre, per vivere a pieno lo spirito della tradizione, verranno proiettati videoclip di film di Totò, a far da cornice le splendide musiche di Dario Carandente  il tutto accompagnato dalla brillante regia di Maria di Razza.
I premi in palio denotano grande originalità: visita guidata e aperitivo per due persone ai Giardini di Ravino di Ischia, passeggiata in barca a vela con skipper nel Golfo di Napoli, abbonamento per due mesi ad un corso di nuoto acquafitness offerto dalla SSD Partenope Nuoto… e tante altre sorprese. I premi sono stati donati da privati sostenitori ai quali va il caloroso ringraziamento di Medici Senza Frontiere per il prezioso supporto.
Per prendere parte all’evento è necessaria la prenotazione perchè i posti sono limitati. L’ingresso con spettacolo ed una cartella della tombola richiedono un contributo di 10 euro, sarà possibile acquistare le cartelle della tombola dalle ore 17 alle ore 19 del giorno mercoledì 27 Dicembre 2017 presso il luogo dell’evento oppure prenotare le stesse sul sito Facebook www.facebook.com/msf.napoli del Gruppo Medici Senza Frontiere di Napoli o telefonando al numero 345-4638162.
Le cartelle prenotate dovranno essere poi acquistate presso la sede del Gruppo in Vico Pallonetto a Santa Chiara, 3 – 80134 Napoli giovedì 21 Dicembre 2017. Il ricavato della serata sarà interamente destinato alle attività medico-umanitarie di Medici Senza Frontiere nei paesi in cui opera.
Sarà inoltre presente un desk con materiale informativo e merchandising solidale a cura dei volontari del Gruppo di Napoli.

Medici Senza Frontiere, nata nel 1971, è la più grande organizzazione medico-umanitaria indipendente al mondo. Opera in circa 70 paesi portando assistenza alle vittime di guerre, catastrofi ed epidemie. Nel 1999 è stata insignita del Premio Nobel per la Pace. www.msf.it

Per informazioni
Gruppo MSF di Napoli
Mail: info.napoli@rome.msf.org
Facebook: Medici Senza Frontiere – Gruppo di Napoli
Coordinatrice: Rosanna Viviani
Telefono del gruppo: 345 463 81 62

Il Gruppo MSF di Napoli è nato nel 2008 per organizzare iniziative di sensibilizzazione e promuovere le attività dell’organizzazione in città e provincia. E’ costituito da volontari di ogni età e operatori umanitari, e non solo da personale sanitario. La partecipazione è aperta a tutti coloro che desiderano sostenere MSF dedicandole parte del proprio tempo.  Per maggiori informazioni: http://www.medicisenzafrontiere.it/collaboraconnoi/attivita_di_volontariato.asp

I motivi per passare al fax online

Con il passare degli anni ci siamo trovati a doverci misurare con le nuove tecnologie che, via via, hanno preso sempre più largo nella nostra vita. È stato così, decine e decine di anni fa, per il caro vecchio fax che, sin dalla sua invenzione è riuscito a conquistarsi un posto in prima linea per quanto riguarda lo scambio di documenti tra aziende e tra privati, e viceversa.

Con l’evoluzione tecnologica il fax tradizionale ha fatto spazio alla sua evoluzione, disponibile direttamente sul web attraverso siti come quello di eFax Italia e da utilizzare, quindi, con il computer o addirittura con il tanto amato smartphone. Stiamo parlando ovviamente del fax online, capace di mandare in pensione il suo antenato e di diventare in pochi anni indispensabile per qualsiasi azienda o cittadino privato. Perchè? I motivi sono tanti e noi proviamo ad elencarne qualcuno.

Risparmiare denaro su attrezzature, bollette e forniture

Il fax online, rispetto al fax tradizionale, porta in grembo un risparmio al quale le aziende non possono sottrarci. Innanzitutto col fax online si eliminano i costi dell’acquisto del supporto fisico da tenere in ufficio e grazie al quale un tempo si spedivano e si ricevevano fax. Essendo disponibile sul web, a differenza del fax tradizionale, col fax online non c’è bisogno di avere una linea telefonica dedicata, indispensabile per il corretto funzionamento del suo antenato. Così come, cosa non da poco, si abbattono i costi relativi al consumo di carta e di toner, perchè tutto è online ed i file corrono veloci da un computer all’altro, da una città all’altra.

Aumentare la sicurezza delle comunicazioni

Negli ultimi anni il tema della cybersecurity ha assunto un ruolo fondamentale. Questo perchè, nell’era digitale, ogni cosa si muove in rete, anche i documenti più importanti, sia dei privati che della pubblica amministrazione. Ecco perchè le aziende che si occupano di fax online hanno investito tanto sulla sicurezza del proprio servizio, e sembrano esserci riusciti. Col fax online, infatti, i nostri documenti sono al sicuro da occhi indiscreti grazie al sistema di crittografia che rende praticamente indecifrabili i file che inviamo. In questo modo non dovremo assolutamente preoccuparci di hacker e quant’altro, poichè i nostri file saranno al sicuro da qualsiasi malintenzionato. Un vantaggio non da poco per le aziende ed i privati che si trovano a dover smistare documenti di primaria importanza e che possono valere tanto. Col fax online, inoltre, tutti i documenti inviati e ricevuti saranno sempre disponibili sul pannello di gestione, in modo da avere tutto sotto controllo.

Riduzione dell’impatto ambientale

Quello ambientale è un tema molto sentito negli ultimi anni. Specie per quanto riguarda le emissioni di CO2 ed il riciclo. Con il fax online si va a sposare una linea green che prevede un consumo zero di carta, quindi con un basso impatto ambientale. Inoltre, non dovendo avere un altro supporto da attaccare alla corrente elettrica, si abbassano i consumi in azienda, tutto a vantaggio del nostro ambiente. Motivi, questi appena elencati, che spingono quindi ad utilizzare il fax online senza alcun ripensamento.